La Viterbese del futuro prende forma: la campagna acquisti inizia a decollare

Maurizio Fiorani

NewTuscia – VITERBO – La Viterbese della prossima stagione prende forma: la società di Via della Palazzina è molto attiva sul mercato. Il Direttore Sportivo Mauro Facci si dà da fare per poter allestire una formazione in grado di ben figurare nella prossima stagione, tenuto conto anche della possibilità del club gialloblù di poter essere spostato di girone dal raggruppamento C della serie C girone meridionale, al girone B centro nord est o meglio ancora quello A centro-nord ovest.
Anche se la Lega di Serie C del Presidente Francesco Ghirelli, di comune accordo con i presidenti dei 59 club adotterà una suddivisione orizzontale del territorio italiano in tre raggruppamenti della terza serie nazionale, questo per cercare di ovviare alle ingenti spese per le trasferte, specie dopo un periodo difficile come quello del Covid, che ha visto gli stadi chiusi al pubblico con un notevole danno economico per le casse societarie di questi club.

Il Presidente della Viterbese Marco Arturo Romano qui nella foto insieme all’attaccante Murilo ed al D.S Mauro Facci

Il primo colpo di mercato della società del Presidente Romano è stato l’arrivo dell’attaccante Emilio Volpicelli, classe 1992 già in forza alla compagine del Matelica, formazione bianco-rossa marchigiana rivelazione quest’anno nel girone B, partecipando ai Play-Off e mettendosi in evidenza.
Volpicelli è un attaccante esperto, giocatore di grossa stazza fisica alto 1,90 circa. Un giocatore forte sul gioco aereo, che ha messo a segno ben 15 reti all’attivo nella scorsa stagione.
Nel mirino della Viterbese ci sono tre giocatori il cui cartellino è di proprietà del Frosinone Calcio come Michele Volpe attaccante classe 1997 originario di Benevento, lo scorso anno in forza al Catania Calcio anche se ha avuto una stagione molto travagliata per via del grave infortunio ai legamenti del ginocchio che ne ha condizionato il rendimento.
Michele Volpe ha giocato nelle fila della Viterbese nella stagione 2019-2020 realizzando ben 10 reti senza battere calci di rigore e lasciando un ottimo ricordo nell’ambiente sportivo della Viterbese.
Altro possibile ritorno in casa gialloblù il trequartista Andrea Errico, romano classe 1999, anche lui tesserato per il Frosinone Calcio, nella stagione 2019-2020 ha militato in prestito alla Viterbese, realizzando in quella stagione due reti all’attivo.
Errico in questa stagione appena conclusa ha militato nelle fila biancoverdi dell’Avellino di Mr.Piero Braglia, anche se è stato poco impiegato.
Certamente due graditi ritorni di due giocatori che potrebbero in terra di Tuscia rilanciarsi in un ambiente ed in una società che già conoscono e dove sanno di essere apprezzati.
Nel mirino della Viterbese c’è anche il centrocampista classe 1998 Riccardo Baroni, anche lui in forza al Frosinone Calcio, le trattative sembrano essere già avviate; fra pochi giorni dovrebbero trapelare le prime conferme in tal senso.
Il reparto d’attacco della Viterbese allo stato attuale sembra molto attrezzato con Volpicelli, Murilo e lo stesso Tounkara che è ancora sotto contratto con la Viterbese, anche se ci sono molte notizie di mercato di club di serie C e B che lo stanno con insistenza corteggiando.
Nelle fila del Matelica milita un centrocampista classe 1996 Lorenzo Bordo, originario di Viterbo che si è messo in mostra in questi ultimi anni nella compagine marchigiana. Un giocatore molto interessante per il reparto di centrocampo, che potrebbe dare certamente un grosso apporto. Dinamico e ben dotato tecnicamente e di sicuro affidamento, questo potrebbe essere un mio modesto parere un buon suggerimento per gli acquisti.

Lo stadio Rocchi di Viterbo come prossimo palcoscenico importante per il prossimo Campionato di Serie C

Altro aspetto importante è la questione dello stadio Rocchi di Viterbo; con la promozione del Monterosi in Serie C la società guidata dal Presidente Luciano Capponi dopo una marcia trionfale ha raggiunto la meritata promozione, grazie  alla guida tecnica del bravo e preparato tecnico Mr. D’Antoni.
Permane il problema del campo in quanto lo stadio Martoni di Monterosi non è omologato per ospitare le gare della serie C.
Le trattative per raggiungere un accordo per l’utilizzo dello stadio Rocchi di Viterbo sono state molto serrate, in quanto il nodo da sciogliere era quello delle spese per la manutenzione ed affitto dell’impianto, che verrebbe di fatto sottoposto ad uno stress, visto che ogni domenica si giocherebbe sullo stesso manto erboso che verrebbe sottoposto ad una eccessiva usura.
L’accordo di massima sarebbe stato raggiunto, ora l’ultima parola spetta al Comune di Viterbo in quanto titolare dello stadio Rocchi.
La prossima stagione sportiva bussa alle porte e il calcio mercato impazza. La provincia di Viterbo vedrà ai nastri di partenza del campionato di Serie C ben due compagini impegnate in questo difficile ed impegnativo torneo che annovera molto piazze importanti, un traguardo importante per il calcio nostrano che avrà così una vetrina per farsi apprezzare e conoscere come merita al grande pubblico, con la speranza che sia da volano per un rilancio in grande stile della nostra provincia nel settore dello sport e in quello turistico.