Scuola: Mattia-Bonafoni, accanto ai genitori per ripristinare la correttezza dei rapporti

NewTuscia – “Si è svolta oggi nella IX commissione consiliare Lavoro, formazione, politiche giovanili, pari opportunità, istruzione, diritto allo studio della Pisana l’audizione che ha visto protagonista il comitato dei genitori dell’Istituto Comprensivo Piersanti Mattarella, da mesi impegnato a denunciare un rapporto di grande tensione con la direzione scolastica, inaspritosi durante i mesi di lockdown e oltretutto a danno della didattica degli alunni disabili della scuola. Alla commissione, pur invitata, non ha partecipato la dirigente dell’istituto, mentre ha risposto l’appello l’Ufficio scolastico regionale che ha preso l’impegno di monitorare ancor più da vicino la situazione già arrivata all’attenzione del direttore Rocco Pinneri.

“Con l’audizione di oggi abbiamo acceso un faro su un tema che va oltre i confini di un singolo istituto scolastico e investe la funzione stessa della scuola come agenzia educativa e del diritto allo studio come strumento di uguaglianza sostanziale. Mi farò carico ora di predisporre e far sottoscrivere a tutti i componenti della Commissione una lettera indirizzata al Ministero dell’istruzione per fare luce sui fatti dell’Istituto comprensivo e sul tema generale dell’inclusione degli studenti e delle studentesse con disabilità nell’ambito della rimodulazione della didattica in epoca pandemica. La scuola non è mai un parcheggio o un servizio di baby sitting, ma è sempre un luogo di cura, di crescita, di riscatto. È l’unico ascensore sociale che rimane in questo Paese e per questo dobbiamo difenderlo e tutelarlo soprattutto per tutti i ragazzi e le ragazze che hanno una difficoltà in più. Proprio lì la scuola deve esserci ancora di più, per ragioni di giustizia sociale e di pari opportunità”
“Stigmatizziamo l’assenza della dirigente scolastica all’audizione di oggi – ha commentato la consigliera della lista civica Zingaretti Marta Bonafoni, che aveva richiesto l’audizione – il mancato rispetto di un corretto rapporto con i genitori è sempre grave, lo è ancor di più in presenza di una pandemia con tutte le conseguenze che ha comportato per le famiglie, per di più quelle che hanno bambini portatori di speciali fragilità. Il nostro impegno è e sarà quello di non permettere che il nuovo anno inizi senza che la situazione dell’istituto Piersanti Mattarella abbia trovato una soluzione, innanzitutto dal punto di vista del diritto allo studio delle bambine e dei bambini”.
Così in una nota la Presidente e la componente della IX commissione consiliare permanente della Pisana Eleonora Mattia e Marta Bonafoni