NewTuscia – VITERBO – A detta del dg Daniela Donetti  è senz’altro la migliore soluzione  che poteva essere individuata in città, i tecnici della Asl avevano cominciato a lavorarci per presentarla nel migliore dei modi quindi il gradimento della palestra era assolutamente condiviso dal dg Donetti e da tutti i tecnici. Su questa base mi sono mosso nel più breve tempo possibile attraverso un ordinanza e non certo per problemi in giunta, anzi ad essere sinceri erano tutti d’accordo solo l’assessore Allegrini, aveva qualche perplessità,ma per altri motivi diversi da quelli evidenziati da Micci e Barelli.

Anche le dichiarazioni fatte da Ricci non danno un buon servizio  a stabilire la  verità delle cose,addirittura Ricci dichiara che volevo aprire la palestra e tutti gli interventi da farci a spese della ASL.

Ripeto  la sanità viterbese avrebbe semplicemente pagato i costi  per utenze necessarie al funzionamento dell’ hub a tutto il resto ci avrebbe pensato il comune.

Comunque sono molto soddisfatto di come sono andate le cose, l’hub vaccinale è pressoché pronto, continuerò a tenerlo a disposizione della Usl, che è ancora interessata ,qualora  si dovessero fare scelte organizzative diverse consegneremo al quartiere un’importante struttura polivalente che la precedente amministrazione non era riuscita a fare.

Voglio inoltre ricordare al consigliere Ricci che se c’è un buon andamento della campagna vabbinale e’ anche per il grande contributo organizzativo e l’aver lavorato gomito a gomito con la sanità viterbese di cui sono la massima autorità sanitaria.

Giovanni Maria Arena