NewTuscia – VITERBO – Viterbo è uno dei primi Comuni italiani a dare il via alle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante e fa parte dei comuni scelti da Poste Italiane nel Lazio, per presentare ai cittadini i temi della filatelia e della scrittura legati alle tradizioni e al patrimonio culturale della comunità.

Per l’evento, che si è svolto oggi sabato 29 maggio in occasione della manifestazione “Citta di Viterbo   1321-2021 Dante 700”, presso Piazza del Plebiscito, alla presenza del sindaco Giovanni Maria Arena e di diverse autorità locali e di alcuni rappresentanti aziendali, sono stati realizzati un annullo filatelico e una cartolina.

L’iniziativa Filatelica è parte integrante del programma dei nuovi impegni per i Comuni italiani con meno di 5mila abitanti, annunciato lo scorso anno dall’Amministratore Delegato Matteo Del Fante, ed è coerente con la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio e con l’attenzione che da sempre l’Azienda riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate.

L’iniziativa è coerente con i principi ESG sull’ambiente, il sociale e il governo di impresa che contribuiscono allo sviluppo sostenibile del Paese.

La realizzazione di tali impegni è consultabile sul sito web www.posteitaliane.it/piccoli-comuni.