Paolo Capone (UGL): “PNRR, tavolo permanente ANAC per coordinamento autorità amministrative”

NewTuscia – ROMA-  Riceviamo e pubblichiamo.

«Riprendendo le parole del Presidente Draghi, pronunciate nel suo discorso di insediamento alla Camera ad inizio anno, l’UGL Authority ANAC ribadisce la centralità del ruolo dell’ANAC affinché la prevenzione della corruzione e delle inefficienze nell’ambito della gestione dei contratti pubblici possa concorrere a rilanciare l’economia, arginare le infiltrazioni criminali, garantire la legalità dell’azione amministrativa, ma anche sostenere la crescita delle imprese, anche piccole e medie, che competono sul mercato internazionale». È quanto dichiara in una nota, Paolo Capone, Segretario Generale UGL, in merito agli obiettivi della UGL Authority ANAC, organizzazione sindacale più rappresentativa di tutte le categorie dei lavoratori dell’Autorità Nazionale Anticorruzione.

«L’UGL Authority ANAC richiede, inoltre, la completa attuazione del Codice dei Contratti pubblici apportando quelle modifiche puntuali alle disposizioni normative vigenti che sono state causa del rallentamento del processo di realizzazione delle infrastrutture. Nella fase di attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – aggiunge – chiediamo che venga predisposto un modello di gestione efficace che sappia servirsi della competenza tecnica dell’ANAC e che promuova l’istituzione di un tavolo permanente di coordinamento tra le autorità amministrative indipendenti coinvolte dal PNRR. Un intervento congiunto – conclude l’UGL Authority ANAC – che potrà essere indirizzato alla tutela della concorrenza e della legalità dell’azione amministrativa, alla semplificazione e alla velocizzazione dei processi. Potrà, inoltre, garantire sicurezza per i lavoratori, certezza per le imprese e qualità delle opere realizzate nel rispetto dei tempi e costi programmati».