San Martino al Cimino: CortoLive La Fabbrica del Cortometraggio a palazzo Doria Pamphilj

NewTuscia – SAN MARTINO AL CIMINO – Dal 14 al 16 maggio nello storico Palazzo Doria Pamphilj di San Martino al Cimino in provincia di Viterbo, spazio della Regione Lazio gestito da LAZIOcrea, prenderà vita la prima edizione di CortoLive – La Fabbrica del Cortometraggio. La kermesse è parte del programma GenerAzioni Giovani delle Politiche Giovanili della Regione Lazio con il sostengo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per la
 Gioventù” il progetto è organizzato dall’Associazione Procult nell’ambito di Biennale MArteLive Plus che sperimenta e lancia progetti artistici/culturali utilizzando l’energia prodotta dalla Biennale MArteLive.

L’antico  Palazzo Doria Pamphili, voluto da Olimpia Maidalchini Pamphilj che, intorno alla metà del XVII secolo, affidò all’architetto Marcantonio De Rossi la trasformazione radicale del tessuto urbano di San Martino al Cimino, ospiterà CortoLive – La Fabbrica del Cortometraggio è un approfondimento sul nostro mondo e il nostro patrimonio artistico e culturale attraverso il linguaggio del cortometraggio riconsiderato come uno stile cinematografico che ha una sua peculiarità e una sua finalità estetica ben definite.

CortoLive ha l’obiettivo di ripensare il patrimonio culturale del Lazio tramite la creazione cinematografica, promuovere e stimolare i giovani cineasti a creare e a riflettere sul nostro mondo a partire dall’arte del Cortometraggio, che sia nel settore della fiction o quello del documentario attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie multimediali e la cooperazione tra i giovani artisti e il pubblico di riferimento, con la finalità di coinvolgere le nuove generazioni nello sviluppo socio-economico del loro territorio. Tematica principale: ripensare il concetto di centralità e di periferie del Lazio in rapporto diretto con le politiche di sviluppo eco-sostenibili e resilienti.

Il concorso metterà in risalto i luoghi sconosciuti, meno collegati, ma che hanno un alto interesse culturale, storico e paesaggistico.

CortoLive si svilupperà su diverse attività aperte ai partecipanti del programma, come un concorso

per giovani cineasti Laziali che prevede due categorie di partecipazione:

Premio CortoLive – Concorso di cortometraggi e Premio Doria Pamphilj – Creazione Cinematografica

I partecipanti di entrambe le categorie soggiorneranno a San Martino al Cimino per tutta la durata del progetto, e avranno l’opportunità di partecipare ad un ciclo di laboratori tenuti da 8 esperti e professionisti del settore cinematografico, che aiuteranno i giovani partecipanti a sviluppare le loro capacità attraverso approfondimenti sediting, sceneggiatura, fotografia, direzione di attori, consigli da un regista professionale, produzione.

Valorizzazione di un regista moderno chiave e d’ispirazione per le generazioni future: Wim Wenders, il regista esploratore

Wim Wenders ha da sempre indagato storie di personaggi che hanno dedicato la propria vita a migliorare anche quella degli altri. Sarà proposto anche uno dei sei documentari più celebri riguardanti il fotografo Brasiliano Sebastiao Salgado, Il Sale della Terra (2014).

Attraverso il suo cinema,il suo sguardo, Wim Wenders racconta personaggi che provano a cambiare il mondo partendo dalle loro idee.

Nell’ultima giornata si esibirà in concerto Laurent Petitgand, polistrumentista e compositore francese eclettico che ha lavorato alle musiche di molti film di Wim Wenders, tra i quali Il Sale della Terra; per chiudere l’evento in bellezza.

Info: www.cortolive.it/

cinemamartelive@gmail.com

Palazzo Doria Pamphilj è sostenuto da
Fondazione Carivit