38 anni dalla scomparsa di Mirella Gregori: a Luce Nuova sui fatti la testimonianza della sorella Maria Antonietta

NewTuscia – VITERBO – “Non ho mai perso la speranza di ritrovare mia sorella e continuerò a farlo sempre”. A parlare è Maria Antonietta Gregori, sorella di Mirella, intervenuta in esclusiva alla 18° puntata di Luce Nuova sui fatti dedicata ai casi nazionali di persone scomparse e, in particolare, al caso di Mirella Gregori nel 38° anniversario dalla scomparsa a Roma.

Maria Antonietta Gregori ha parlato a viso aperto ai microfoni di Luce Nuova sui fatti ricordando la sparizione improvvisa della sorella Mirella, i presunti collegamenti con il caso di Emanuela Orlandi e le tante piste che si sono succedute nel tempo tra le prime telefonate anonime, le speranze nei rilievi dna mai suffragati da riscontri e le riaperture delle indagini richiuse l’ultima volta nel 2015.

Insieme al ricordo di Mirella Gregori la sorella Maria Antonietta ha parlato del suo impegno nell’associazione Penelope Lazio, di cui è vicepresidente, che si occupa di assistenza ed orientamento ai parenti ed agli amici delle persone scomparse.

Nel corso della trasmissione hanno parlato anche il Comandante del Reparto operativo dei Carabinieri di Viterbo, Ten. Col.Guglielmo Trombetta, che ha ricordato principalmente il caso del giallo di Gradoli in cui, malgrado una sentenza passata in giudicato, non sono mai stati rinvenuti i due cadaveri di Tatiana Ceoban ed Elena Ceoban. Lo psicologo Fabrizio Mignacca ha parlato dell’aspetto psicologico legato alla scomparsa delle persone, sia nei casi di presunta volontarietà dell’atto che per pressioni interne della famiglia o esterne della società. L’infettivologo Giansisto Garavelli ha invece trattato dei legami tra stupefacenti e casi di persone scomparse.

Tra i casi ricordati dai conduttori Gaetano Alaimo ed Arianna Cigni e i due opinionisti fissi Wanda Cherubini e Stefano Stefanini, quelli di Mirella Gregori, Emanuela Orlandi, Ylenia Carrisi, Denise Pipitone ed Angela Celentano insieme ad altri conosciuti al grande pubblico nazionale. Ne è nato un dibattito che vede nel lavoro di prevenzione la base per limitare i rischi che le persone scompaiano e nel lavoro sinergico ed immediato tra forze dell’ordine, famiglie, protezione civile e squadre operative quando avviene la sparizione di una persona.

Alla fine della trasmissione Edoardo Ciccarelli ha fatto il bilancio mensile di cronaca locale di Viterbo e provincia e parlato di molti punti di Viterbo in cui esiste un evidente degrado pubblico limitato…a suon di transenna. Nota positiva la pedana per disabili installata a Porta Romana, che era stata sollecitata nella puntata sulle barriere architettoniche dalla nostra trasmissione.

“Luce Nuova sui fatti” va in onda ogni giovedì alle 21 in diretta su Tele Lazio Nord (canale 629 Dtt, ora visibile da tutto il Lazio), sulle pagine facebook di NewTuscia.it, Luce Nuova sui fatti di NewTuscia.it-TLN, Viterbonews24.it, Tusciatimes, Lafune, Lacittanews e sul circuito TLN.
Per informazioni e partecipare: 340/9409572lucenuovasuifattitln@libero.it.