Viterbo, Moronese chiede un tavolo al ministero per risolvere i problemi del lago di Vico

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo.

Ho ricevuto numerose segnalazioni nel corso dei mesi dalle associazioni, dai cittadini e dai comitati, riguardanti lo splendido Lago di Vico in provincia di Viterbo. Ritengo che i problemi che mi sono stati evidenziati siano concreti e possano rappresentare seri rischi per la salute pubblica e per l’economia locale“. Lo dichiara in una nota la senatrice Vilma Moronese presidente dalla presidente della XIIIª commissione permanente, ambiente e territorio del Senato annunciando di aver presentato un’interrogazione al Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli.

Ci sono problemi legati alle acque e al loro utilizzo, c’è la questione arsenico, ci sono problemi con i fertilizzanti usati per le coltivazioni, c’è la presenza dell’alga rossa che ritorna ciclicamente, tutte questioni che ritengo molto importanti e che credo vadano affrontate – spiega Moronese – per questo motivo ho deciso di interrogare il Ministro Stefano Patuanelli, perchè oltre alla sua sensibilità personale che sono certa lo porterà ad attenzionare il Lago di Vico, tante competenze attengono proprio al suo ministero. Con questa interrogazione chiedo di convocare un tavolo di confronto coordinato dal Ministero – continua Moronese – dove si possano incontrare tutti gli attori essenziali, dunque la Regione Lazio, i Comuni, gli enti, le associazioni e i cittadini, gli agricoltori, ed anche l’Università che ha condotto degli studi, ed assieme iniziare a trovare soluzioni comuni. Spero che presto si possa fare questo primo incontro e di poter partecipare – conclude Moronese – ho già delle proposte da avanzare a tutti e che credo siano percorribili, per tutelare la salute, l’economia locale, l’ambiente e tutto l’ecosistema che oggi la riserva naturale del Lago di Vico conserva.