Presentata ieri da RomaNatura la proposta di ampliamento del perimetro del Monumento Naturale Lago Ex Snia – Viscosa

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubbichiamo.

“Eravamo convinti fin dallistituzione del Monumento naturale – dichiara Maurizio Gubbiotti, Presidente di RomaNatura, che il perimetro dovesse comprendere lintera area post industriale,  consentendo la convivenza di attività e funzioni legate alla tutela, ma anche alla valorizzazione e alluso sociale del territorio, perché crediamo che lintero luogo rappresenti un vero scrigno di biodiversità inserito dentro un quadrante della città particolarmente popolato e che questo possa rappresentare davvero quellintreccio tra questioni ambientali e questioni sociali, migliore qualità della vita e bisogni delle persone. Qui negli anni abbiamo avuto un protagonismo fortissimo delle realtà sociali, dellassociazionismo e del volontariato territoriali, e per questo da subito abbiamo voluto essere vicini al movimento che quel monumento aveva richiesto per tanto tempo.

Per la prima volta abbiamo voluto segnare la stessa elaborazione del Regolamento del Monumento che spetta al nostro Ente, – sottolinea Gubbiotti, attraverso una Consulta per la partecipazione aperta alle realtà territoriali e visto che già il decreto istitutivo assegnava a RomaNatura la possibilità entro un anno dallistituzione di proporre un ampliamento, abbiamo voluto anticipare i tempi, anche perché preoccupati da una gestione da parte della proprietà delle porzioni rimaste fuori parco del tutto insostenibile dal punto di vista ambientale ma anche dal punto di vista sociale. Quella è una porzione di territorio sottratta alledificabilità – conclude Gubbiotti, grazie allazione di cittadine e cittadini che negli anni hanno lottato per ottenere questo, e limpegno delle Istituzioni deve essere quello di salvaguardare, valorizzare e promuovere sempre di più, quel patrimonio ambientale e naturale che li abbiamo, e da ieri abbiamo formalizzato la proposta di ampliamento come RomaNatura e ora gli uffici lavoreranno per concretizzare insieme alla Regione questo obiettivo.