Roma, fermiamo lo scempio nell’area industriale dismessa dell’ex Snia – Viscosa!

NewTuscia – ROMA – L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico odv, raccogliendo preoccupatissime segnalazioni in particolare del  Forum territoriale permanente “Parco delle Energie”, ha inoltrato (3 maggio 2021) un’urgente istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti alle amministrazioni pubbliche, alla polizia giudiziaria e alla magistratura competenti in relazione all’avvio di devastanti lavori di taglio di alberi, arbusti e altra vegetazione ad opera di una società immobiliare nell’area degli stabilimenti industriali dismessi della SNIA – Viscosa, lungo la Via Prenestina, a Roma.

Coinvolti dall’azione ecologista il Ministero per la cultura e il Ministero della transizione ecologica, la Regione Lazio, la Soprintendenza per archeologia, belle arti e paesaggio di Roma, i Carabinieri Forestale, il Comune di Roma Capitale, l’Ente Roma Natura, informata la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma.

L’area è interessata dal monumento naturale regionale Lago ex Snia Viscosa, è tutelata con vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), mentre nel periodo primaverile ed estivo sono vietati tutti gli interventi che possano disturbare la riproduzione dell’avifauna selvatica (art. 5 della direttiva n. 2009/147/CE sulla tutela dell’avifauna selvatica, esecutiva in Italia con la legge n. 157/1992 e s.m.i.,).

Il disturbo/danneggiamento/uccisione delle specie avifaunistiche in periodo della nidificazione può integrare eventuali estremi di reato, in particolare ai sensi dell’art. 544 ter cod. pen.

Il sito industriale dismesso è qualificabile “bene culturale” (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), nonché bene di archeologia industriale ai sensi dei vigenti strumenti di pianificazione urbanistica.

Si dubita seriamente della sussistenza delle necessarie autorizzazioni per l’esecuzione dei lavori, per cui è stata chiesta la valutazione dell’apposizione del sequestro preventivo sull’area al fine di evitare ulteriori danni ambientali e al patrimonio culturale.

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico odv esprime il proprio auspicio per l’adozione di urgenti provvedimenti finalizzati al rispetto della legalità ambientale.

p. Gruppo d’Intervento Giuridico odv

Stefano Deliperi

ulteriori informazioni su http://gruppodinterventogiuridicoweb.com