Roghi a Fiumicino: interviene la Fns Cisl

NewTuscia – FIUMICINO – Ancora una volta la FNS CISL deve intervenire per segnalare un rogo nella zona di territorio del Comune di Fiumicino, che ha visto impegnata nello spegnimento la squadra operativa dei Vigili del Fuoco proveniente dalla sede di Cerveteri.

La FNS CISL nuovamente, intende ribadire un concetto fondamentale per la sicurezza e il soccorso alla popolazione di questo Paese, che vede l’attività istituzionale svolta quotidianamente e con indiscutibile professionalità dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, quale obiettivo primario da raggiungere da parte degli amministratori locali.

E’ necessario prendere coscienza che nella realtà del territorio locale il soccorso pubblico è garantito dalla sede dei Vigili del fuoco di Ostia che dispone di 13 unità per circa 400 mila abitanti e, come è accaduto anche per questo ultimo evento, dalla sede di Cerveteri, 7 unità.

Nel merito, la scrivente struttura territoriale accoglie con favore la posizione espressa, in queste ultime ore, da alcuni esponenti del PD locale (Vona e Calcaterra) in merito alla richiesta avanzata da questa organizzazione sindacale ormai da tempo. Il comune di Fiumicino  rappresenta un tessuto produttivo e sociale che necessita, per questo, di avere un presidio stabile h 24 dei Vigili del Fuoco tale da consentire ai cittadini di quel territorio un servizio professionale, efficiente e tempestivo.

Del resto, i contatti tra il Sindaco, alcuni esponenti della giunta e i vertici locali del Comando Provinciale dei VV.F. di Roma sono avvenuti in più occasioni negli anni al fine di rendere operativo questo presidio fisso dei Vigili del Fuoco sul territorio di Fiumicino.

Tuttavia, si attende, l’apertura ufficiale, da parte della Regione Lazio, della casa della salute a Palidoro per poter assegnare definitivamente una edificio ai Vigli del Fuoco.

In questo ragionamento complessivo del sistema soccorso, si  andrebbero ad inserire tutte le componenti  integrate, con le loro peculiari competenza, che comprendono professionisti e volontari del soccorso, in modo tale da creare una rete organizzativa a garanzia di maggior tutela alla cittadinanza di Fiumicino.

Pertanto, La FNS CISL auspica che si concluda al più presto l’iter per l’ottenimento della sede e si garantisca la sicurezza delle persone e del territorio grazie all’intervento di tutte le forze politiche regionali e territoriali.

IL SEGRETARIO GENERALE
FNS CISL ROMA CAPITALE E RIETI
Riccardo CIOFI