Sanità Calabria, ministro Speranza pronto a sbloccare 60 milioni di euro. Ugl salute: “Si agisca rapidamente”

NewTuscia – CATANZARO – I parlamentari calabresi dei partiti che sostengono il Governo Draghi hanno incontrato il Ministro della Salute Roberto Speranza per discutere della grave emergenza sanitaria delle loro regione. “E’ un momento fondamentale – dichiarano congiuntamente Gianluca Giuliano Segretario Nazionale della UGL Salute e Ornella Cuzzupi Segretario Ugl della Calabria – perché dal colloquio è emersa la volontà da parte del Ministro di sbloccare velocemente i primi 60 milioni di euro previsti dal Decreto Calabria 2021. Definire tragica la situazione della sanità calabrese, che ha visto succedersi Commissari incapaci di riportarla a galla, è quasi un eufemismo. È stata aperta una concertazione permanente tra il Ministero e le istituzioni locali a cui chiediamo che vengano invitati a partecipare anche le parti sociali per poter dare il loro contributo”. La Ugl Salute e la Ugl Calabria ritengono assolutamente necessario non perdere ulteriore tempo. “La sanità calabrese va rifondata – concludono i sindacalisti – e neppure un centesimo dovrà andar perso nei rivoli di malaffare che hanno contrassegnato il passato. Chiediamo che venga potenziata l’assistenza territoriale e sia rafforzata la rete ospedaliera, questo per garantire a tutti i cittadini il diritto alla salute. Perché ciò avvenga bisognerà incrementare considerevolmente il numero degli operatori sanitari sbloccando in maniera definitiva il turn over e predisponendo un massiccio piano di assunzioni con forme di contratto a tempo indeterminato. Questa è la strada per uscire quanto prima dall’emergenza e restituire alla Calabria una sanità funzionale ai bisogni dei suoi cittadini”.