Turismo. Marini (FI): “Sì a proposta Giani per sinergia con Toscana, unire le forze per la rinascita del settore”

NewTuscia – ROMA – “Per far risorgere il comparto turistico, distrutto da oltre un anno di chiusure, dobbiamo mettere in campo ogni strategia possibile e la sinergia con i territori confinanti, proposta dal presidente della Toscana, Giani, va senz’altro nella direzione giusta. La Tuscia, ad esempio, ha molti punti di contatto con le province toscane e umbre limitrofe e può essere vincente l’idea di studiare percorsi coordinati, per attrarre turisti: penso non solo alla cultura, ma anche alle risorse ambientali e alle strade del gusto, che possono valorizzare i prodotti enogastronomici dei diversi territori.

In questo modo, si potrebbe centrare l’obiettivo di non avere soltanto visitatori ‘mordi e fuggi’, puntando a un turismo che si snodi, per più giorni, attraverso due o tre Regioni. Noi siamo disponibili, da subito, a dialogare con tutti, a studiare soluzioni, per non farci trovare impreparati quando tutto sarà riaperto: l’arma vincente sarà proprio l’offerta proposta ai potenziali visitatori e se Province limitrofe collaboreranno, anziché entrare in competizione, le aziende del settore, dell’ospitalità e della ristorazione potranno rilanciarsi più rapidamente. Importante è non perdere tempo: alle belle parole devono seguire immediatamente i fatti. Uniamo le forze e restituiamo speranza a un comparto che rappresenta, da sempre, il fulcro della nostra economia”.

È quanto dichiara Giulio Marini, responsabile Turismo di Forza Italia nel Lazio.