“Certame Cardarelliano”, si replica

NewTuscia – TARQUINIA – Il 21 e il 22 Aprile torna la manifestazione nazionale “Certame Cardarelliano”, incontri on line per tutti gli studenti delle classi V delle scuole italiane. Una manifestazione purtroppo on line, aspettando il 2022 per inondare di nuovo Tarquinia con i sorrisi dei tanti studenti che ogni anno si cimentano nella prova in presenza in onore del grande poeta tarquiniese.

La manifestazione è realizzata grazie agli sponsor Uil, Cisl Cgil, Cariciv, Carivit, Gagni SRL, Arteritmica e organizzata in collaborazione con la Stas e l’Unitus di Viterbo.

L’evento è patrocinato dai comuni di Tarquinia, Tuscania, Montalto di Castro, Monte Romano, Canino, dalla Provincia di Viterbo, dalla Regione Lazio , dall’associazione Italianisti, dall’Unitus di Viterbo.

“In questo periodo di grande incertezza e di lontananza fisica, noi dell’istituto “Cardarelli” non potevamo rimanere inermi e rinunciare ancora una volta, alle nostre tradizioni e al nostro modo di portare avanti il progetto “Certame Cardarelliano” che tanto ci ha appassionato nelle edizioni precedenti. – riferisce la Dirigente scolastica Laura Piroli – Lo scorso anno ci siamo fermati perché colti di sorpresa e scossi come tutti, dall’improvvisa pandemia. Quest’anno, forti dell’esperienza acquisita nei lunghi mesi di DAD abbiamo voluto reinterpretare la manifestazione, facendone un momento di cultura on line dove interverranno insigni rappresentanti del mondo della cultura e dello spettacolo ed anche tutti gli alunni e i docenti, che ne faranno richiesta, per dialogare in diretta con i relatori. Una manifestazione diversa, dunque, ma non meno intensa ed interessante. Il nostro motto è “conoscere per scegliere”.  Il nostro poeta è Vincenzo Cardarelli, che poi è il poeta di tutti, la sua storia personale, il suo andare e tornare da Tarquinia, il suo legame strettissimo con il paese, è come il testimone di una ideale staffetta. Spetta a noi mantenere vivo il suo ricordo, spetta a noi mantenere una tradizione di bellezza e di cultura nella quale riecheggia la sua roca voce: “Passaggio notturno”:

Nessuno pensa o immagina

che cosa sia per me

questa materna terra ch’io sorvolo

come un ignoto, come un traditore.

Gli incontri si svolgeranno il 21 e 22 aprile.  Per manifestare l’interesse a partecipare, si potrà contattare entro il 19 aprile l’assistente tecnico Leonardo Strada (l.strada@istitutocardarelli.it o telefonare al 3381396582) e riceverete via mail le informazioni inerenti il collegamento.

L’iniziativa vede l’organizzazione da parte della Dirigente scolastica Laura Piroli, della referente della manifestazione prof . Anna Maria Vinci della commissione formata dalle prof.ssa Alberta Iacobini, Stefania Sabbatini e Sabrina Subrizi.

Il Certame si svolgerà nelle giornate del 21e del 22 aprile, dalle ore 9.00 alle ore 12.30. Alle 9.00 la presentazione, partecipano: la Dirigente scolastica Piroli, la referente della manifestazione Anna Maria Vinci, e della  commissione: Alberta Iacobini, Stefania Sabbatini e Sabrina Subrizi.

I relatori : il 21 aprile:  Gianni Oliva –  Dante e il Viaggio come “avventura” ; Paolo di Paolo – La meteorologia dello spirito. Letteratura e stagioni. Davide Rondoni La poesia come disio e viaggio. Il 22 aprile : Nadia Teranova –     Trasgressione e tenerezza – Leggere Cardarelli in pandemia; Remo Castellini e Giovanni Capecchi – Treni  letterari; Letture a cura di Pino Quartullo; Fabio Canessa –   Amleto e Don Chisciotte, padre Sergio e santo bevitore: la forza e la fragilità dell’epica moderna.

Il 22 aprile :

Nadia Terranova –     Trasgressione e tenerezza – Leggere Cardarelli in pandemia; Remo Castellini e Giovanni Capecchi – Treni  letterari; Letture a cura di Pino Quartullo; Fabio Canessa –   Amleto e Don Chisciotte, padre Sergio e santo bevitore: la forza e la fragilità dell’epica moderna.

IIS Vincenzo Cardarelli Tarquinia