Apertura ufficiale dell’inchiesta diocesana della causa di Beatificazione di Don Pier Luigi Quatrini

Non si arriva a Dio l’uno senza l’altro

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – “Carissimi confratelli, dopo aver ottenuto il “placet” dalla Santa Sede, siamo in condizione di poter aprire ufficialmente la fase diocesana del processo che potrà condurre se il Signore lo vorrà alla beatificazione di Don Pier Luigi Quatrini.

Come avevamo già in parte programmato, domenica 18 aprile 2021 alle 17.00, presso la sala Doebbing, in Via Mons. G. Gori 11, a Nepi, si terrà la prima seduta ufficiale, con insediamento del tribunale diocesano, in un contesto di preghiera al Signore e di rendimento di grazie per la testimonianza del Servo di Dio.

Se la Diocesi ha vissuto reali momenti di grazia in occasione della beatificazione di Cecilia Eusepi, vissuta 100 anni or sono, quanto più potrà essere per una figura che tutti sentono come uno di noi.

Non si tratta di un evento giuridico burocratico di autocompiacimento ecclesiale, ma di una straordinaria opportunità per animare il nostro popolo a riscoprire, tramite Don Pierluigi Quatrini, il gusto e la freschezza del Vangelo” (Vescovo Romano Rossi). 

Preghiera per la Beatificazione del Servo di Dio Don Pier Luigi Quatrini

      O Trinità Santissima, Padre, Figlio e Spirito Santo,

       Ti lodiamo e Ti rendiamo grazie per aver donato alla Tua Chiesa e alla diocesi di Civita Castellana, in don Pier Luigi Quatrini, una Tua creatura segnata dal sigillo della grazia, dal dono della sapienza e della grande tenerezza distribuita nel Tuo nome.

       Nella natura lo hai configurato all’amabilità del Tuo cuore, con la Tua Parola lo hai costruito come uomo nuovo, nell’ultimo tratto di strada lo hai scolpito secondo la fisionomia di Gesù Crocifisso.

       Se tu lo vuoi, o Signore, la Chiesa lo potrà presentare come esempio e compagno di strada per coloro che tendono alla santità nella semplicità della vita quotidiana attraverso l’accoglienza incondizionata della Tua volontà.

       Per sua intercessione concedici di raccogliere l’eredità che ci ha lasciato ricevendo in pegno la grazia che ti chiediamo (…). Affinché per la Tua infinita misericordia e la materna custodia della Vergine Maria, si compia pienamente in noi il Tuo disegno tracciato dall’eternità. Amen.

X Romano Rossi, Vescovo

Imprimatur: Civita Castellana, 1° aprile 2021, Giovedì Santo

Don Giancarlo Palazzi