Noi per Vetralla: “Sulla raccolta differenziata amministrazione Coppari sempre fatiscente”

NewTuscia – VETRALLA – Siamo abituati ormai ai proclami autoreferenziali di grandi successi su atti di normale amministrazione o annunci sul nulla su progetti poi naufragati inesorabilmente.

Anche sulla raccolta differenziata non potevano esimersi dal comportarsi allo stesso modo, unico vero tratto distintivo di questa maggioranza. 

Un’inerzia grave come sulla mozione presentata dal consigliere Zelli riguardanti le scorie nucleari radioattive nella Tuscia, su cui non è dato sapere le loro posizione, oppure le centinaia di tonnellate di rifiuti che il loro compagno Zingaretti ha deciso di recapitare nella nostra provincia. Evidentemente concordano con queste scelte.

Ed eccoli qua pronti a comunicare con enfasi i dati della percentuale di differenziata di marzo, un dato sicuramente importante ma considerando che non esiste altro modo di conferire i rifiuti se non differenziandoli, sembra abbastanza infantile questo proclama, come se avessero differenziato loro e non i cittadini. Proprio ai cittadini va riconosciuto il merito di aver affrontato il cambiamento in modo egregio, pur non essendo stato messi in grado di farlo, a causa di una gestione dilettantistica, con la scarsa campagna di informazione, la mancanza iniziale di mastelli, la repentina modifica dei comportamenti e gli avvisi poi sconfessati.

Naturalmente nessun accenno sul mancato avvio del compost con relativo 10% di sconto in bolletta, oppure di come mai si susseguono segnalazioni sui secchi per pannolini e pannoloni che non sono sufficienti a soddisfare le richieste. Nessun accenno sui controlli che non vengono fatti sulla parte non differenziata per risalire a chi eventualmente non conferisce correttamente.

Niente sulle utenze dei non residenti, le casette non sono funzionanti e i punti di raccolta interrati ancora non riattivati.

Ricordiamo, inoltre che a causa dei loro ritardi, le oltre 300 utenze che sono emerse oggi, potevano essere già regolarizzate da ben 5 anni; quanti soldi hanno pagato in più i vetrallesi in questi anni? Quanta TARI in più è stata pagata per un servizio che non veniva svolto, ma menzionato in bolletta? 

A queste domande nessuna risposta. Da anni.

Restiamo convinti il progetto iniziale era più confacente ad un paese come Vetralla ed avrebbero garantito anche risultati migliori, non lo diciamo noi, ma i tanti comuni in Italia che stanno passando al sistema misto.

Purtroppo invece assistiamo ad un grave incremento di abbandoni di rifiuti su tutto il territorio, ci arrivano segnalazioni di immondizia lasciata lungo strade di campagna o nei boschi. Oltre a condannare l’inciviltà di certe persone, che non meritano di essere definite tali, chiediamo che il Comune si faccia carico di ripulire le zone interessate e, nei limiti del possibile, di intensificare i controlli sul territorio.

NOI PER VETRALLA