Direzione Domani pone all’attenzione dei cittadini la reale analisi della situazione

NewTuscia – ORTE – Alla luce della sfiducia posta all’attuale giunta amministrativa, Direzione Domani pone all’attenzione dei cittadini la reale analisi della situazione.

Riassumendo “ Orizzonte Comune ha dimostrato apertamente di aver il suo compito ammistrativo, tutto il suo reale operato è stato pressochè nullo, iniziando a considerare elementi ordinari,  come quando i 9 sindaci dei comuni limitrofi smentirono il sindaco sulla gestione del parcheggio di molegnano, il quale sindaco dichiarò di averli contattati; come l’appalto dei rifiuti e la cura del verde che non soddisfa assolutamente le aspettative del paese, lasciato alla deriva e alla sporcizia; la perdita di un evento tanto importante quale lo Spartan Race, dove ognuno dava la colpa all’altro per la risoluzione del contratto, e cosi per tutta l’assenza amministrativa di 4 anni. “

Parlando nello specifico, Direzione Domani analizza anche la gestione della situazione Covid, evento straordinario per tutta la nazione ma che poteva essere gestita diversamente nel nostro comune.

Orizzonte Comune ha infatti accentuato la frammentazione delle strutture di assistenza volontaristica quali AVIS,CRI e Protezione Civile; ha gestito in maniera superficiale e senza criterio l’assegnazione dei buoni spesa in un momento di difficoltà della popolazione; hanno atteso lungaggini amminstrative per concedere contributi alle imprese locali che hanno visto chiudere la propria attività, nonostante i sottoscritti avessero proposto e segnalato per tempo la modalità di aiuto.

Analizzando tutti i componenti della giunta, anche se ormai divisa, vediamo una Paolessi assente per esame di Stato per circa un anno di mandato, asserendo che la sua firma non fosse indispensabile; un Proietti incapace di autocritica e analisi, incapace di mettersi in discussione; Tofone che parla di etica ma dopo essersi dimesso rimane presidente del consiglio comunale; Fuselli che si dimette l’8 luglio 2019 da vicesindaco e il 15 settembre2020 da consigliere; Bacchiocchi che ha sempre lamentato di voler uscire dalla maggioranza.

Per quanto riguarda la minoranza, ha avuto occasione di sfiduciare la giunta già il 1 luglio 2019, per cui il gruppo scrivente si chiede per quale motivo non l’abbiano fatto. Che si tratti di mosse politiche in attesa di trovare accordi?

Direzione Domani va giù duro con tutti senza risparmiare quasi nessuno, perché, secondo loro, amministrare un paese è una cosa seria e i cittadini hanno diritto ad essere rappresentati da gente seria che abbia a cuore Orte e nient’altro.