#IORESTOAUTONOMO-Manifestazione nazionale dell’UGL Rider in difesa del lavoro autonomo – Martedì 30 marzo 2021

NewTuscia – ROMA – Domani, martedì 30 marzo 2021, dalle ore 10:00 alle ore 13:00, si terrà la manifestazione della UGL Rider a Piazza Montecitorio a Roma. La mobilitazione nazionale inizia dalla capitale per proseguire nelle altre piazze d’Italia.
L’hashtag IORESTOAUTONOMO viene lanciato dalla UGL per dar voce al numeroso popolo dei Rider che si oppone a un lavoro subordinato che, di fatto, è pagato meno del reddito di cittadinanza.
“Potrebbe apparire insolito rifiutare un contratto subordinato, tuttavia il lavoro dei rider, nato per la consegna di cibo a domicilio, ha delle dinamiche e delle esigenze differenti. I Rider svolgono, infatti, una professione totalmente innovativa e in quanto tale non può essere ancorata alla rigidità di vecchi schemi contrattuali o a un rapporto di lavoro subordinato”. Spiega Vincenzo Abbrescia, Segretario Nazionale UGL Rider.
“Pensare che la soluzione per i Rider possa essere un lavoro subordinato, significa danneggiare la natura di tale mestiere. Mi riferisco alla incondizionata flessibilità, orario di lavoro di 10 ore settimanali, obbligo a rigidi turni di lavoro e assoggettamento al potere disciplinare, ma soprattutto una paga che è limitata a qualche centinaio di euro al mese”.
Per Abbrescia: “L’UGL sostiene il riconoscimento del lavoro del Rider in autonomia, a cui collegare le più ampie tutele: previdenziali, formative, assicurative e di sicurezza sul lavoro, che parta dal Contratto Collettivo Nazionale AssoDelivery e ne migliori le condizioni economiche e normative. In tal senso nasce il movimento #IORESTOAUTONOMO”.