Covid: Bianchini, altro che “variante inglese”, il vero dramma sarà la “variante imprese”

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo.

«Caro ministro alla Salute Roberto Speranza, il vero disastro per il nostro Paese, più che la “variante inglese”, è la “variante imprese”, assodato che le sue scelte politiche hanno decretato il funerale del 30% del Pil, tanto vale il comparto dell’ospitalità a tavola (Horeca), riducendo sul lastrico centinaia di migliaia piccoli imprenditori e le loro famiglie».

Lo ha reso noto Paolo Bianchini, presidente di MIO ItaliaMovimento Imprese Ospitalità.

«Non si capisce come il presidente Draghi possa lasciare al suo posto un ministro della Salute che, oggettivamente, finora ha sbagliato tutto», ha sottolineato Paolo Bianchini.

«Trascorsa la Pasqua, con la nuova ordinanza del ministero della Salute, è urgente consentire l’apertura delle  attività, restituendo ossigeno a ristoranti, bar, pub e pizzerie, almeno lì dove la situazione sia sotto controllo. Bisogna agire tramite aperture selettive e non per mezzo di chiusure indiscriminate, come avvenuto finora. È questa la chiave per salvare i piccoli imprenditori non ancora falliti», ha spiegato Paolo Bianchini.

  Paolo Bianchini, Presidente Nazionale Mio Italia