Banca Lazio Nord: donato defribillatore alla croce Rossa italiana di Ronciglione

NewTuscia – RONCIGLIONE – La Banca Lazio Nord ha voluto donare un D.A.E. (defibrillatore semiautomatico) alla Croce Rossa Italiana di Ronciglione – Sutri. La consegna di questa apparecchiatura salvavita è avvenuta nella mattina di Sabato 13 Marzo a Ronciglione , presso la sede locale della Croce Rossa, alla presenza del Vice Presidente della Banca Lazio Nord Giuseppe Ginnasi, del Presidente del comitato locale della Croce Rossa Salvatore Coppola  e del Consiglio direttivo dell’Associazione.

“La Banca Lazio Nord – ha detto Giuseppe Ginnasi – ha voluto donare il defibrillatore alla Croce Rossa per dimostrare la propria vicinanza e sostegno a questa meritevole realtà che da 25 anni è al servizio delle comunità di Ronciglione e Sutri. Ancora una volta l’Istituto si pone sempre  al servizio della comunità per la quale opera. Essere presenti sul territorio vuol dire, per noi, favorirne non solo la crescita economica ma anche quella sociale.”

“Un ringraziamento di cuore” dichiara in una nota il comitato, ”a nome di tutti i volontari della Croce Rossa, alla Banca Lazio Nord, da sempre unite da amicizia e stima reciproche. Il defibrillatore della Croce Rossa, rimarrà nella città di Ronciglione:, è infatti importantissimo avere il più alto numero di apparecchiature a disposizione perché, se l’intervento viene fatto nei primi minuti dall’arresto cardiaco, le possibilità di salvare una vita sono altissime. La CRI è impegnata nella formazione di tantissime persone, non solo i propri volontari, ma anche personale all’interno di società sportive, scuole e aziende per rendere “cardioprotetti” i paesi di  Ronciglione e Sutri”.