Contributi percorsi naturalistici ed ambiente Canino

NewTuscia – CANINO – In questi giorni il comune di Canino ha ricevuto due note che annunciano finanziamenti a beneficio della comunità.

La prima riguarda una comunicazione della determinazione dirigenziale del 17 marzo 2021 dell’area Direzione Capitale Naturale, parchi e aree protette della Regione Lazio.

La seconda riguarda  il gruppo locale Gal Alto Lazio circa gli investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala.

I contributi interessano investimenti per un totale di circa 85000 euro sul tema ambientale e naturalistico.

Il beneficio di 55000 euro del GAL è relativo agli itinerari turistici nella zona  del centro storico del paese con avvio del percorso dalla zona del parco dell’Arancera lungo il tratto che porta alla zona dove insiste l’officina dell’arte e dei mestieri con risistemazione della caratteristica  fontana fino ad arrivare alla cascata del Pelico.

Circa 30000 euro del contributo regionale riguarda invece interventi di riqualificazione ambientale con il progetto Ossigeno.

Nello specifico, successivamente alla partecipazione della manifestazione di interesse inviata ad ottobre 2020 il contributo regionale assicurato riguarda il posizionamento di piante da mettere a dimora in diverse zone del paese:

in piazza Valentini viene ripristinato 1 cedro del Libano, presso il campo sportivo Comunale G. Piermattei  sono previsti  n.31 piante di varietà di tiglio selvatico mentre nella zona 167 ad integrazione saranno piantati n. 9 unità di cipresso comune ed arbusti di oleandro e gelso bianco.

Il servizio consiste nella fornitura e messa in opera di specie arboree ed arbustive provviste di passaporto verde allevati in vivaio secondo i criteri della buona pratica vivaistica.

E’ contemplato dal progetto il piano di manutenzione contenente la previsione degli interventi di irrigazione, il programma delle attività di sfalcio della vegetazione infestante e delle eventuali potature.

Si tratta di iniziative che l’amministrazione comunale intende favorire con  puntuale attenzione rispetto alla tempistica circa la realizzazione e la fruizione delle stesse.

Lina Novelli sindaco di Canino