In arrivo i contributi riguardanti l’avviso pubblico Sostegno allo sport

NewTuscia – VITERBO – A darne notizia l’assessore allo sport Marco De Carolis e il consigliere comunale delegato ai rapporti con le associazioni e le società sportive Matteo Achilli. “In pagamento nei prossimi giorni i contributi agli aventi diritto – ha spiegato l’assessore De Carolis -.
Un sostegno economico a quelle società o associazioni sportive, con sede legale sul territorio comunale, affiliate a federazioni o a enti di promozione sportiva e discipline sportive associate, riconosciute dal Coni, che hanno partecipato all’avviso pubblico emanato dall’amministrazione comunale lo scorso novembre, e sono risultate idonee. L’avviso pubblico, lo ricordiamo, prevedeva un contributo a fondo perduto, 20mila euro, per il settore sportivo che ha risentito, anche economicamente, dell’emergenza Covid-19. Un sostegno – prosegue l’assessore De Carolis – che vuole essere soprattutto un segnale di vicinanza a tutte quelle realtà sportive che, con sforzi e fatica, guardano avanti, nonostante il periodo di grande difficoltà. In questo momento, in cui si sta navigando al buio nel settore sportivo, dobbiamo più che mai tendere la mano a chi svolge un grande lavoro sociale e sportivo nella nostra città”.
“SOS sport, così come ci piace chiamare questa misura – ha aggiunto il consigliere Achilli – vuole rappresentare un segnale di vicinanza a tutte le società sportive. Siamo uno dei pochi comuni italiani ad aver avviato un percorso di vicinanza e sinergia costante con tali realtà del territorio. Un po’ di linfa per le società di Viterbo. I contributi arrivano infatti in un momento in cui, con la zona rossa, ancora una volta lo sport ha visto un ulteriore stop. Speriamo nel più breve tempo possibile di poter tornare a vedere le strutture piene di ragazzi di ogni età, mentre svolgono attività sportiva. Voglio ringraziare ancora una volta tutti i presidenti e i dirigenti che portano avanti il lavoro di una società sportiva, sacrificando anche del tempo della vita personale. Grazie al loro operato e alla loro perseveranza hanno evitato che società e associazioni sportive venissero travolte da questa pandemia, purtroppo ancora in corso”.