Importanti riconoscimenti per la scherma laziale nel primo consiglio federale del nuovo quadriennio

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo.

 Importanti riconoscimenti per la scherma laziale nella prima seduta del Consiglio federale per il quadriennio 2021-2024 svoltasi a Roma, presso il Salone d’Onore del CONI.

Il Presidente Paolo Azzi e i consiglieri federali, eletti nel corso della XXX Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva, hanno nominato il romano Vincenzo De Bartolomeo nuovo Vicepresidente della Federazione Italiana Scherma, insieme al piemontese Maurizio Randazzo, entrambi risultati i più votati nel corso della recente tornata elettorale nazionale.

Inoltre il nuovo Consiglio federale ha proceduto alla nomina del Presidente del Comitato regionale FederScherma Lazio, Claudio Fontana, quale Coordinatore della Consulta dei Comitati regionali.

Scelte d’esperienza e continuità: De Bartolomeo è infatti al terzo mandato da consigliere federale, dopo aver ricoperto – tra gli altri – i ruoli di Presidente del Comitato Provinciale Fis di Roma, membro del Consiglio Direttivo del Coni romano, Presidente del Comitato regionale Federscherma Lazio e Coordinatore della Consulta delle Regioni in seno alla Fis. Proprio per questa figura di raccordo è stato ora individuato Claudio Fontana, nel solco di un impegno sul territorio laziale apprezzato dai vertici nazionali.

È stato un momento di grande emozione, il coronamento di un percorso dirigenziale di vent’anni dedicato alla Federazione Italiana Scherma, con tanta passione ed enorme dedizione – ha detto il neo Vicepresidente federale Vincenzo De Bartolomeo –. È un successo che condivido con tutte le persone che mi hanno accompagnato in questo cammino, in particolare con gli amici della regione Lazio, dove mi sono formato e sono cresciuto come dirigente. E anche la nomina del Presidente del Comitato regionale laziale, Claudio Fontana, quale Coordinatore della Consulta delle Regioni, è un ulteriore riconoscimento a un territorio che produce impegno, risultati e qualità”.

Il Consiglio federale era stato aperto dal Presidente del CONI, Giovanni Malagò, che, accompagnato dal Vicepresidente vicario Franco Chimenti e dal Segretario generale Carlo Mornati, ha tenuto a battesimo il nuovo corso della scherma italiana nel quadriennio olimpico 2021-2024.

 Federazione Italiana Scherma