“Nelle giornate del week-end”, lettera aperta

NewTuscia – TARQUINIA – Riceviamo e pubblichiamo.

“Nelle giornate del weekend – specifica l’amministrazione comunale sul lungomare dei Tirreni, lungomare dei Giardini e lungomare delle Nereidi, cittadini e turisti svolgono varie attività sportive e ludiche. Per questo motivo abbiamo ritenuto necessario il divieto quale misura di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19. Il provvedimento in questione consentirà un maggior distanziamento interpersonale”.

Questa è la motivazione con la quale l’amministrazione del Sindaco Giulivi ha provveduto al “maggior distanziamento interpersonale”. Provvedimento necessario per “prevenire e gestire l’emergenza epidemiologica da Covid 19”. Nulla da obiettare sulla motivazione, ma molto da obiettare sulle modalità attuative del provvedimento il quale assume, per almeno un dettaglio, tutto il sapore di un “mò ve frego io!”.

Osservate e fate un banale confronto tra la “leggibilità” ad altezza “umana” del cartello con evidente freccia rossa ‘AGENZIA TOSCA IMMOBILIARE”, e “l’illeggibilità” del cartello fatto apporre dall’amministrazione comunale! Dovete avvicinarvi proprio sotto il cartello per poter leggere gli orari e starvene con la testa e naso all’insù come fosse un atto di “invocazione volto al cielo”! Da questa prima osservazione/confronto è evidente la non “attenzione” nei confronti di coloro ai quali si chiede il legittimo rispetto del divieto. Non era possibile utilizzare un cartello di dimensioni doppie dell’attuale, magari posto ad altezza più adeguata a quella media dell’umana specie, come ad esempio quella del cartello dell’agenzia immobiliare? E poi, ma era proprio necessario rendere operativo quel divieto nella domenica 14 marzo 2021, cioè il giorno prima dell’inizio delle 3 settimane di lockdown? E infine, NON SAREBBE STATO molto più “facile da leggere, capire e rispettare” una transenna con le opportune indicazioni collocata a parziale chiusura della viabilità stradale, pur in presenza della meno “visibile” segnaletica fissa alla quale ci si adeguerà per consuetudine in tempi ragionevoli?

(da Vocabolario Treccani: transènna s.f. [dal lat. transenna, o trasenna <grata, inferriata>, forse voce di origine ETRUSCA (come fa supporre il suff. -enna), incrociata con il lat. transire <passare>])!

Luigi Roberto Pulcinelli

ex-frequentatore quasi settimanale di ristoranti a Tarquinia Lido, “inconsapevole/distratto” che eviterà di incorrere in infrazioni colpevolizzanti …