“Per l’amministrazione Coppari l’emergenza non esiste?”

Sindaco Coppari

NewTuscia – VETRALLA – Dal 30 dicembre scorso, data dell’ultimo consiglio comunale, che attendiamo la convocazione di almeno una commissione consiliare così come Coppari e compagni si erano impegnati a fare. Il sindaco Coppari e tutta la maggioranza infatti si erano assunti l’impegno proprio nel corso del consiglio comunale del 30 dicembre, a convocare entro il mese di gennaio 2021, la commissione competente per discutere e  condividere anche con l’opposizione, le misure e i provvedimenti da adottare in favore delle attività e delle famiglia a seguito dell’emergenza Covid in corso. Il gruppo Noi per Vetralla ha presentato dal  mese di novembre a quello di gennaio diverse mozioni e proposte a firma del consigliere Zelli, ma di tutto questo non è stato possibile ancora discuterne. La mozione riguardante l’individuazione nella Tuscia di siti idonei allo stoccaggio di rifiuti radioattivi; avevamo chiesto a questa amministrazione di impegnarsi contro questa decisione come fatto da molti altri comuni della provincia, ma tutto tace, non è dato sapere se questa amministrazione  è schierata contro o a favore. Siamo veramente all’assurdo.

La mozione presentata a Dicembre in favore dei medici e degli operatori sanitari del Comune di Vetralla che in questo periodo particolarmente difficile si sono prodigati in favore della popolazione, fornendo la massima assistenza possibile, in particolare anche per i medici che si accingono alla meritata pensione; avevamo proposto un ringraziamento ufficiale dell’amministrazione comunale, per il prezioso servizio reso. Tutto fermo, non hanno nemmeno questa sensibilità.

Il 20/11/2020 abbiamo presentato anche la mozione  per gli aiuti alle attività commerciali ed artigianali del territorio, dove proponevamo una serie d’interventi in favore delle attività produttive del territorio tra  cui il blocco parziale per la Tari e l’IMU. Il sindaco si era impegnato a discutere tali proposte in una o più sedute di commissione consiliare competente al fine di presentare un piano unitario di aiuti economici alle attività che hanno sofferto a seguito dell’emergenza sanitaria. Anche in questo caso l’amministrazione Coppari si è distinta con un silenzio assordante, siamo a metà Marzo e tutto è in alto mare, un aiuto seppur piccolo potrebbe risultare fondamentale.

Infine la richiesta avanza dal Comitato 10 Febbraio di predisporre iniziative in nome di Norma Cossetto, infoibata nell’immediato dopo guerra sul Carso, non ha ricevuto neanche risposta, il Giorno del Ricordo è passato, e tutto va bene per Coppari e compagni ma non certo per noi!

Non riusciamo a capire a cosa si riferiscono gli assessori Tosini, Costantini, Palombi, Postiglioni e Pasquinelli quando dichiarano nelle loro interviste apparse in questi mesi, di essere vicini alle esigenze dei cittadini. Chiaramente nessun accenno e nessuna presa di posizione sull’ingiusta proclamazione della zona rossa per la Tuscia, del resto come aspettarsi qualcosa di diverso. Ce li ricorderemo solo per i tanti annunci e i finanziamenti persi. Purtroppo per i cittadini vetrallesi la realtà è un’altra. Questi signori sono bravi a parole, ma nei fatti dimostrano totale disinteresse, com’è possibile non aver indetto commissioni consiliari e consigli comunali per oltre due mesi viste le emergenze che stiamo vivendo, tutto questo è inaccettabile.
Noi Per Vetralla