Troppa umidità in casa? Installa un deumidificatore

NewTuscia – L’umidità in un ambiente abitativo è molto fastidiosa, ma non solo, oltre ad essere nociva per la salute può provocare danni ad arredi, superfici e materiali, macchie sulle pareti e formazioni di muffa. Per risolvere questo problema spesso si rivela utile la presenza di un deumidicatore: un apparecchio di dimensioni contenute che permette di liberare l’ambiente in cui viene collocato dalla presenza di un eccessl di umidità.

Un deumidificatore praticamente assorbe l’acqua presente nell’aria e rende l’ambiente più confortevole, eliminando le fastidiose sensazioni provocate dall’umidità, così come la presenza di condensa sulle finestre e sui vetri, macchie di muffa e così via.

Il mercato offre deumidificatori di diverso tipo, ideali per ogni genere di ambiente abitativo così come per uffici e spazi commerciali o industriali. Per procedere con la scelta ideale, dopo avere verificate le caratteristiche del proprio spazio abitativo, il sito Deumidificatore.net permette di mettere a confronto diversi modelli, di consultare le recensioni e di trovare il modello più adatto, in base al proprio spazio abitativo.

 

Le modalità di funzionamento di un deumidificatore

Principalmente, i deumidificatori si distinguono in due categorie: elettrici e non elettrici. Un deumidificatore non elettrico funziona sulla base di un principio della fisica, si tratta sostanzialmente di una sorta di scatola contenente sali in cristalli o in pastiglie dalle forti proprietà igroscopiche. Tale prodotto assorbe l’acqua dall’aria e produce un effetto deumidificante non molto energico ma comunque sufficiente per un piccolo spazio.

Periodicamente, o comunque quando la vaschetta si è riempita d’acqua, il sale deve essere sostituito. Questo accessorio, pur non essendo un elettrodomestico, risulta efficace per deumidificare un piccolo bagno, un ripostiglio o una cabina armadio, anche se ovviamente non può essere sufficiente per un ambiente di dimensioni medio / grandi.

Questo tipo di deumidificatore non richiede altro se non la sostituzione periodica del sale, mantenendo un piccolo spazio asciutto e libero dagli odori sgradevoli.

Gli apparecchi elettrici offrono invece prestazioni anche elevate e possono essere adatti per deumidificare con successo stanze di diverse dimensioni, in base alle caratteristiche di portata dello strumento. Indicativamente, il mercato offre deumidificatori in grado di assorbire da meno di 10 ad oltre 30 litri d’acqua al giorno. Ovviamente, la scelta deve essere effettuata in funzione del livello di umidità presente nel locale e dei metri cubi di aria da deumidificare.

Un apparecchio potente può facilmente liberare dall’umidità anche una stanza di grandi dimensioni, evitando quindi la formazione di muffa e condensa e mantenendo l’ambiente salubre e pulito.

 

Funzioni aggiuntive di un deumidificatore

In base al modello scelto, un deumidificatore potrebbe offrire ulteriori funzioni molto utili. Una delle più interessanti è senza dubbio l’asciugatura del bucato, in realtà tutti i deumidificatori offrono un’asciugatura più veloce, tuttavia alcune versioni consentono un’emissione di aria calda che velocizza ulteriormente il processo.

Le funzioni di ionizzazione e purificazione dell’aria sono molto importanti soprattutto per proteggere chi soffre di allergia, asma e altri problemi, in presenza di bambini, persone anziane e altri soggetti con questo tipo di problemi.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21