Azzurro Donna, privilegiare la cura del valore della donna

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo.
La ricorrenza dell’8 marzo, internazionalmente riconosciuta come festa dei diritti delle donne, affonda le sue radici in un tragico evento avvenuto nel 1908 a New York, quando le operaie di una fabbrica di tessuti, scioperando per rivendicare migliori condizioni di lavoro, persero la vita in un incendio.
Nel rispetto del valore simbolico che questa giornata rappresenta, è importante evitare tutte quelle retoriche che hanno distolto l’attenzione dallo scopo effettivo di questa giornata: l’attuale lotta delle donne per veder tutelati e garantiti i loro diritti.
È compito delle istituzioni prestare la massima attenzione alla tutela e alla difesa di tutte le categorie che appaiono compromesse dalla differenze di genere e dalle differenze sociali.
In questo contesto AZZURRO DONNA ha da sempre privilegiato la cura del valore della donna per l’apporto significativo che la stessa innegabilmente svolge nella vita sociale.
Seppure si parli continuamente dei diritti delle donne, molto lavoro deve ancora essere svolto per garantire la protezione da ogni genere di violenza domestica, e non, e per garantire un effettivo ruolo di parità nello svolgimento di ogni attività lavorativa.
Nell’oggettivo clima di difficoltà sociale ed economica provocato dalla pandemia è opportuno evidenziare il decisivo compito svolto dalle donne sia in ambito familiare, attraverso la cura delle problematiche dei figli in un anno così difficile anche la didattica a distanza, sia in ambito lavorativo con la sensibile riduzione di occasioni lavorative e la conseguente crisi economica.
Seppur penalizzate a livello di parità nell’accesso a ruoli dirigenziali, colpite da continui episodi di violenza e di abusi, come purtroppo ci riferiscono le notizie di cronaca quotidiana , le donne hanno sempre rivestito un ruolo decisivo , per la loro naturale forza , nel superamento delle crisi sociali, economiche e politiche.
AZZURRO DONNA segue con grande attenzione queste tematiche anche attraverso proposte di interventi legislativi quali “IL SOCCORSO DI LIBERTÀ” proposta che va a colmare un vuoto normativo e offre un aiuto concreto alle donne vittime di violenze.
L’emergenza sanitaria e la concomitante emergenza economica ha, di fatto aumentato, in maniera esponenziale i rischi per le donne vittime di violenza e le richieste di aiuto.
Secondo i dati ISTAT, le chiamate al 1522 (numero attivo 24 ore su 24 che accoglie le richieste di aiuto delle donne vittime di violenza e di stalking) sono più che raddoppiate, da marzo a giugno, rispetto allo stesso periodo del 2019, passando da 6.956 a 15.280.
Un dato aggravato dalle limitazioni imposte per contrastare la diffusione dei contagi da COVID 19, che hanno portato effetti collaterali, quali l’interruzione dei percorsi di autonomia delle vittime ed in molti casi, la perdita del lavoro.
Proprio per la massima cura ed attenzione per queste tematiche e per la sensibilità per questi temi Azzurro Donna ha organizzato, tra le tante iniziative di questa importante giornata, l’incontro “LA FORZA DELLE DONNE AL TEMPO DEL COVID” con introduzione dell’Onorevole Catia Polidori, Coordinatore Nazionale di Azzurro Donna, e l’intervento di saluto dell’ On. Silvio Berlusconi, Presidente di Forza Italia .
Avv. Francesca Bufalini 
Coordinatrice Provinciale di Azzurro Donna