Il Comune di Bagnoregio rimborsa gli assorbenti alle donne residenti sul territorio

Profili: “Speriamo che quest’azione possa essere da stimolo a livello nazionale”

NewTuscia – BAGNOREGIO – Il Comune di Bagnoregio azzera il costo annuale degli assorbenti per le donne residenti. Un’azione decisa dall’amministrazione guidata dal sindaco Luca Profili, che ha avuto il suo centro nella componente femminile della maggioranza.

Una misura che arriva a pochi giorni dall’8 marzo, festa della donna. “Quest’anno a Bagnoregio ci sarà una ragione più concreta per festeggiare – commenta il primo cittadino -. Non so se avrò mai una bambina, ma se succederà voglio essere fiero di raccontargli che suo padre ha contribuito, insieme ad un gruppo di persone giuste, a rendere uguali, nel nostro piccolo, i diritti delle donne nel nostro paese. Un provvedimento che si aggiunge alla mensa e lo scuolabus gratuiti, al bonus bebè dello scorso anno. La nostra è l’idea di un paese che possa essere davvero di tutti e per tutti”.

Nel prossimo bilancio saranno previste le risorse necessarie a coprire le spese per l’acquisto degli assorbenti igienici per tutte le donne residenti sul territorio comune. La cifra prevista sarà di euro 50, calcolata sulla spesa media annua che una donna è costretta a sostenere.

Bagnoregio diventerà quindi il primo ed unico comune in Italia ad abbattere totalmente il costo degli assorbenti.

“Come tutti sappiamo, c’è una grande discussione sulla “tampon tax”, già abolita in qualche comune e stato. Noi faremo di più, coprendo non l’IVA, ma restituendo alle donne la totalità della spesa annua. Speriamo che questo provvedimento sia utile ad estendere parzialmente o totalmente, benefici come questo, a livello nazionale” così le assessore Sabrina Crosta ed Elena Gentili, le consigliere Giuseppina Centoscudi e Patrizia Gensini.

Le modalità di erogazione del contributo verranno spiegate in maniera puntuale nel mese di aprile.