Tpl Roma, sindacati: “Soddisfazione per delibera assemblea capitolina. Atac pubblica senza riserve”

Nota congiunta dei Segretari Tpl Mobilità del Lazio di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Autoferro

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo. “Esprimiamo profonda soddisfazione per la delibera di ieri. Un altro passo importante verso la solidità dell’affidamento pubblico che finalmente fuga il campo dai dubbi strumentali di chi vorrebbe una liberalizzazione sregolata e non degna della capitale d’Italia”.

Così in una nota i Segretari Tpl Mobilità del Lazio di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Autoferro commentano la decisione di ieri del Consiglio comunale di votare la delibera che rigetta l’esito del referendum con cui si voleva privatizzare l’azienda.

 “Abbiamo assistito ieri all’assemblea della Giunta Capitolina – spiegano – nella quale sono stati discussi i risultati del referendum del novembre 2018 sul servizio pubblico locale di Roma Capitale”. “Come sigle sindacali abbiamo sempre sostenuto che il Trasporto pubblico locale, essendo un servizio essenziale, debba essere e restare convintamente pubblico – sottolineano i sindacalisti – e perciò non siamo mai stati d’accordo con chi sostiene la teoria che l’efficienza possa essere garantita solo dal privato, anzi. In questi anni abbiamo combattuto perché l’azienda di TPL più grande d’Italia fosse risanata e rimanesse convintamente pubblica, nell’interesse dell’utenza, delle lavoratrici e dei lavoratori. Ecco perché esprimiamo la nostra profonda soddisfazione”, concludono.