Offese di Gozzini alla Meloni, Righini (FdI): “Presto chi sparla sparirà da pc e smartphone”

NewTuscia – ROMA – “La patetica figura del sicuramente ex professor Gozzini, sarà ben presto cancellata per sempre dagli schermi di Pc e telefoni, mentre Giorgia Meloni proseguirà con sempre maggior successo nella sua missione di portare Fdi alla guida dell’Italia. La sua pessima “lezione” sull’uso dei mezzi di comunicazione, intrisa di snobbismo e disprezzo verso persone con un minore livello di istruzione, fa cadere tante maschere della sinistra Radical Chic. Gozzini voleva delegittimare la leader di Fdi ed invece ha rivelato a tutta Italia la frustrazione, la rabbia e l’impotenza di certa intellighenzia di sinistra che, non digerendo la crescita di consensi del partito della Meloni, non trova altro modo che reagire in maniera scomposta e superficiale. Certo Gozzini ha fatto un bel danno alla Sinistra, e sì perché, denigrando con virulenza verbale un avversario politico ha dimostrato una volta di più che non sono credibili quando si fregiano della patente di buonismo e tolleranza e che spesso sono loro i peggiori odiatori. Vomitando insulti sessisti spregevoli, aggravati dal riferimento in accezione negativa al mondo animale, desueti ormai anche nei peggiori bassifondi, ha dimostrato che l’acredine verso le donne, soprattutto se forti e vincenti è uno stigma che piaga anche il mondo progressista vicino al PD, dentro il quale sono in molti a dover prendere lezioni di femminismo”.

Così in un comunicato Giancarlo Righini consigliere regionale del Lazio di Fdi.