Marini (Fi): “Bene Draghi su ministero Turismo, ora si vada avanti”

NewTuscia – VITERBO – “Le parole di Mario Draghi, pronunciate in Parlamento, insieme alla creazione di un ministero ad hoc, rappresentano passaggi fondamentali, per restituire speranza al settore del turismo, massacrato dalla crisi connessa alla pandemia. Adesso, però, il nuovo esecutivo deve evitare di ripetere gli errori del governo Conte sulle chiusure senza motivo: Draghi prenda in mano la situazione e non si rassegni al furore di qualche ‘scienziato’ da tv, che, magari per un’intervista in più, propone scenari apocalittici e blocchi totali, che il ministro Speranza, purtroppo, ha già applicato senza battere ciglio”.

Giulio Marini, responsabile Turismo di Forza Italia nel Lazio, sottolinea che “la salute dei cittadini sta a cuore a tutti, ma al punto in cui siamo arrivati non si può più andare avanti sventolando la bandiera del lockdown: se ci sono focolai, si circoscrivano le chiusure a quelle zone, ma il Paese va ‘liberato’. Bisogna tornare a vivere, pur con tutte le dovute precauzioni: abbiamo il dovere di rianimare quei comparti, come il turismo e la ristorazione, che ormai sono collassati. E, invece, sentiamo parlare nuovamente di chiusure dovute alle varianti del virus e di un mese di blocco, uguale per tutte le Regioni: sarebbe un errore imperdonabile. Siamo certi che il nuovo premier troverà la strada giusta, per scongiurare una scelta di questo tipo, scellerata e dannosa per tutto il sistema economico italiano”.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21