Talete, Profili non molla: “Invece di preoccuparsi delle bollette ci intimidiscono ma andiamo avanti”

NewTuscia – BAGNOREGIO – Situazione acqua. Talete invece di preoccuparsi delle proprie bollette e dei comuni che gestisce, prova ad intimidire i comuni che hanno avuto la forza di rimanere fuori, e quindi, nell’attesa della sentenza del ricorso della Regione Lazio al consiglio di stato, ribadiamo che non saranno i comuni a pagare i debiti della stessa Talete.
Questo mi permette di chiarire, in modo più chiaro possibile, la situazione del servizio idrico. Da anni, al contrario di chi, anche nel nostro paese, aveva già dato per scontato il passaggio del servizio a Talete Spa, stiamo tentando di resistere, in ogni sede, in ogni modo, alla cessione del servizio. Questa situazione, chiaramente, non permette una programmazione di interventi importanti, poiché si vive in un limbo di attesa di sentenze.

Ho chiesto all’ufficio tecnico, di lavorare in ogni modo, garantendo tutte le risorse in bilancio necessarie, per poter risolvere anche il problema della presenza di arsenico nell’acqua. Al bar è molto facile dire “ci sarebbe da fare quello”, “ci sarebbe da fare questo”, la realtà poi è diversa e dobbiamo fare i conti con macchinari che hanno una complessità ed una certa delicatezza.

Mi sto prendendo, come ha già fatto chi mi ha preceduto, una responsabilità enorme, perché sarebbe stato più facile scaricare i servizio a Talete, per lavarmi le mani. Non sono mai mancati i soldi, non è mai mancata la volontà di risolvere.

Devo dire grazie agli operai, che puntualmente e velocemente, ogni qual volta di verifica un guasto, intervengono. Si può fare meglio? Sicuramente, e cercheremo di farlo.

Luca Profili
Sindaco di Bagnoregio

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21