Aurigemma (FDI): “Zingaretti certifica morte ruolo consiglio regionale su pianificazione urbanistica”

NewTuscia – “Dopo la dichiarazione di incostituzionalità, relativa all’approvazione della delibera con cui il Consiglio Regionale del Lazio ha approvato il PTPR (piano territoriale paesistico regionale), da parte della Corte Costituzionale a seguito dell’impugnativa del Ministero per i Beni Culturali, oggi la Regione Lazio ha portato in Giunta una nuova delibera, dove in sostanza ci  si adegua alle imposizioni  del ministero.

Antonello Aurigemma

Con questo nuovo testo viene certificata la morte del ruolo del Consiglio regionale, a cui spettano gli indirizzi e la programmazione sul territorio e a cui compete di legiferare in materia urbanistica, materia trasferita alle Regioni. Quella del Ministero è un’invasione di campo, è opportuno ricordare che i cittadini demandano ai consiglieri regionali la potestà di decidere in questo ambito, ma oggi il Consiglio viene esautorato, da una scellerata delibera di Giunta, voluta dall’assessore Valeriani. Accettando questa decisione, il consiglio regionale si limita a svolgere il compito di passacarte, adeguandosi totalmente alle scelte di altri. Noi lo avevamo detto più volte: la regione non aveva portato avanti una pianificazione su questo tema seguendo un metodo giusto e democratico. Ora, chiediamo di votare subito in Aula un documento di programmazione, che dovrebbe indicare quali sono le opere relative a infrastrutture e servizi importanti che si ritengono prioritarie e quindi approvabili in deroga alle norme del PTPR. Nello stesso documento  andrebbero approvati gli indirizzi da dare ai comuni per la formazione dei piani regolatori e per la rigenerazione urbana, e anche gli indirizzi per la riqualificazione dei nuclei abusivi già perimetrati e approvati dai consigli comunali. Inoltre, vanno anche precisate le disposizioni per l’utilizzo in tempo utile dei finanziamenti relativi al superbonus, all’ecobonus e al sisma bonus e per utilizzare risorse finanziarie che la UE si accinge a trasferirci”

Lo dichiara in una nota il consigliere di Fratelli d’Italia della regione Lazio Antonello Aurigemma