Avviso “Un Paese ci vuole 2020”, Panunzi (Pd): “Altri 11 piccoli comuni della Tuscia ammessi a finanziamento con l’approvazione dello scorrimento di graduatoria”

NewTuscia – VITERBO – “Altri 11 piccoli comuni della Tuscia beneficeranno dei fondi dell’avviso pubblico “Un Paese ci vuole 2020″”. Lo sottolinea il consigliere regionale del Pd Enrico Panunzi, a seguito dell’approvazione dello scorrimento di graduatoria relativo alla seconda annualità del bando. “I borghi sono un patrimonio di tradizioni, storia e bellezza da tutelare e promuovere – prosegue il vice presidente della X commissione -. Nella provincia di Viterbo i piccoli comuni sono una realtà straordinaria che rappresenta un vanto del nostro territorio. Esprimo quindi soddisfazione per il traguardo raggiunto, grazie all’impegno della Regione Lazio”.

I nuovi 11 comuni della provincia di Viterbo finanziati sono Bagnoregio, Barbarano Romano, Canepina, Castiglione in Teverina, Cellere, Farnese, Oriolo Romano, Piansano, Proceno, San Lorenzo Nuovo, Villa San Giovanni in Tuscia. Con un investimento totale di oltre 5,5 milioni, per 141 progetti finanziati in tutto il Lazio, attraverso l’avviso pubblico “Un Paese ci vuole 2020” la Regione sostiene con contributi fino a 40 mila euro i progetti di recupero e rigenerazione di luoghi e spazi importanti per la vita sociale e culturale delle comunità e in particolare per i giovani. Gli interventi riguardano dunque la sistemazioni delle piazze, dei giardini e dei percorsi dei centri storici, lavori di manutenzione di edifici e ambienti per la collettività e la riqualificazione paesaggistica di parchi, sentieri e aree di pregio naturalistico.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21