Violenze in famiglia, arrestati due uomini residenti a Viterbo

NewTuscia-VITERBO-Picchia i genitori ultra 70 enni, finisce in manette un 38enne. Continua l’attività della polizia di Viterbo che, attraverso la Squadra mobile, ha recentemente messo in atto due misure cautelari nell’ambito di indagini inerenti episodi di maltrattamenti in famiglia, minacce, lesioni e stalking. 

Nei giorni scorsi è infatti finito agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico un uomo di 38 anni, originario della provincia di Napoli ma residente a Viterbo, indagato per “maltrattamenti verso familiari e conviventi” e “lesioni personali aggravate”, commessi sul padre di 60 anni e della rispettiva compagna di quest’ultimo, di 75 anni.

Il 5 di febbraio, invece, la Mobile di Viterbo ha eseguito la misura cautelare degli arresti domiciliari, sempre con braccialetto, per un uomo di 42 anni, originario della provincia di Palermo ma residente a Viterbo, indagato per “maltrattamenti verso familiari e conviventi” e “atti persecutori” ai danni della ex compagna, viterbese di 25 anni. 

L’attività investigativa parte dalla denuncia dalla ragazza, la quale riferiva dei maltrattamenti subiti ad opera dell’uomo dopo che la relazione era stata interrotta per volere della donna, tuttavia l’uomo non accettava la fine della relazione.