No al deposito nazionale di scorie nucleari nella Tuscia: il comitato pronto all’azione

NewTuscia – VITERBO  – Il  Lazio è  una Terra mitica,  tante  storie emblematiche,  favole, meraviglie  del  passato  hanno  avuto origine in questa parte del Mondo. Addirittura anche il nome Lazio viene  fatto risalire  ad  un’origine  mitica,  esso  deriva  dal  verbo  latino  Latere che  significa  nascondere.  Questa  regione acquisì tale nome in un tempo mitologico quando Giove spodestò dal trono suo padre  Saturno,  il  quale  si  nascose  qui  nel  Lazio.  Ancora  oggi  Lazio conserva  il  suo  significato  originale in maniera potente e nel tempo è rimasto un ottimo nascondiglio per non far trovare  cose  particolari  e  compromettenti.  Qui  nel  Lazio  è  nascosto  il  motivo  per  cui  sono  state  individuate 22 zone su 67 totali dove risulterebbe possibile realizzare una immensa discarica  di rifiuti nucleari. Qui nel Lazio è nascosto anche il motivo per cui 3 di queste zone si trovano a  Corchiano che rappresenta con la sua superficie lo 0,003% dell’ Italia intera.

Noi che siamo abitanti del Lazio, però, siamo abituati ad imbatterci nelle cose nascoste e per  questo,  liberamente  e  lontani  da  ogni  tipo  di  condizionamento,  abbiamo  iniziato  a  cercare  quali  sono  i  nascondigli  che  celano  le  motivazioni  di  questa  scelta  scellerata.  Qualcosa  iniziamo  ad  intravederla,  qualcos’altro  ancora  è  ben  nascosto  ma  metteremo massimo  impegno per trovare tutto,  perché qui è in ballo tutto ciò che siamo e che abbiamo. Anche la  nostra dignità è messa in gioco.

A questa ricerca, messa in difficoltà da un accesso agli atti ancora non possibile, da adesso in  poi affiancheremo ogni  forma di civile protesta e non mancheremo di informarvi su tutte le azioni che intraprenderemo e le Verità che sveleremo.

COMITATO per LA SALVAGUARDIA del TERRITORIO di CORCHIANO e della TUSCIA