Confimprese Viterbo. Innalzamento del micro-credito da 25.000 a 40.000 euro

NewTuscia – VITERBO – Con  le modifiche introdotte dalla Legge 30 dicembre 2020, n. 178, pubblicata nella G.U. n. 322 del 30 dicembre 2020( di seguito Legge di Bilancio 2021) , il Presidente di Confimprese Viterbo  Gianfranco Piazzolla  rende noto che oltre  alle categorie già previste per legge  sono state aggiunte anche i  seguenti codici ATECO 2007:  66.19.20 – Attività di promotori e mediatori finanziari;  66.19.21 – Promotori finanziari;  66.19.22 – Agenti, mediatori e procacciatori di prodotti finanziari;  66.21.00 – Attività dei periti e liquidatori indipendenti delle assicurazioni.

Il finanziamento rappresenta una ottima opportunità per chi ha buoni progetti da presentare ai nostri sportelli pur non avendo garanzie solide per l’ottenimento del prestito, garantito ora dall’ottanta al novanta per cento dal fondo centrale di garanzia.

L’ente Nazionale per il Micrcredito è un ente pubblico non economico  patrocinato dalla Presidenza della Repubblica e i costi a carico dei richiedenti sono bassissimi come stabilito tra ente e banche.

E’  possibile richiedere, per i finanziamenti già concessi alla data del 13 gennaio 2021, il prolungamento della loro durata fino ad un massimo di quindici anni.

Confimprese Viterbo è a disposizione per supporto e orientamento nonché come sportello  autorizzato  da parte di Confimprese Italia in virtù dell’accordo con l’Ente Nazionale per il Microcredito.

All’interno dell’associazione sarà disponibile un Tutor autorizzato e regolarmente iscritto all’elenco nazionale tenuto dalla Banca di Italia che supporterà in toto ogni esigenza dei richiedenti.