Stalking, assolto l’ex consigliere Massimiliano Baglioni

Tribunale di Viterbo

NewTuscia – VITERBO – Condannato al pagamento di una multa di 716 euro per diffamazione e ad una provvisionale di 5mila euro, il processo per stalking sulle colleghe di maggioranza si è concluso con l’assoluzione di Massimiliano Baglioni, ex consigliere del comune di Vitorchiano.

A tre anni dalla prima udienza e a distanza di un decennio dai fatti, avvenuti tra il 2011 e il 2013, il processo al 51enne, all’epoca capogruppo della lista Progetto Futuro, non ha portato alla detenzione di un anno chiesta dall’accusa.

Secondo questa, l’ex consigliere avrebbe chiesto insistentemente l’accesso ad alcuni atti amministrativi, arrivando a molestare il personale dell’ufficio tecnico, un’impiegata, l’assessore Annalisa Creta e l’ex capogruppo Alessandra Scorzoso. Tutte e tre costituitesi parte civile.

L’avvocato della difesa ha ribadito come l’intera vicenda sia nata da una legittima critica politica, dato che con una mole di circa 400 comunicato all’anno, si vedeva costretto a reiterare le interrogazioni a risposta scritta “perché nonostante il trascorrere dei termini previsti, regolarmente non mi veniva fornita risposta”.