Sacconi e Corniglia: “A Montalto le leggi non vengono rispettate”

NewTuscia  – MONTALTO DI CASTRO  – Riceviamo e pubblichiamo.
Eleonora Sacconi

In data 7 gennaio abbiamo inviato al Ministero dell’Interno, alla  Prefettura di Viterbo ed al nostro  Segretario Comunale una lettera per chiedere che  venga esaminata  e sanata la non conformità, nella costituzione della  Giunta Comunale di Montalto di Castro. A maggior ragione col rientro, dopo diciotto mesi di sospensione, del Sindaco Caci condannato in primo grado di giudizio.

Il fatto é che il numero minimo di componenti delle quote rosa non viene rispettato.
Tre uomini Benni, Corona e Valentini (che diventeranno quattro col Sindaco) ed una sola donna Nardi.
Perche gli uomini e le donne presenti nella maggioranza non impongono la quota rosa minima obbligata dalla legge ?
Chiediamo al Sindaco FF Luca Benni un rimpasto delle deleghe per assicurare il rispetto della legge 56/2014 Del Rio e per garantire la parità di genere.
Possibile che a Montalto di Castro non ci sia una personalità femminile in grado di fare l’assessore di giunta ?Gia nella maggioranza ce ne é una e se ai loro occhi non andasse bene, vogliamo che venga condotta una seria istruttoria per trovarla nella società civile al fine di garantire l’equità richiesta dalla legge e dal buonsenso.
I consiglieri Sacconi Eleonora e Corniglia Francesco