Civita Castellana. La riapertura del Cse dovrà avvenire solo in totali condizioni di sicurezza

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – L’Assessore alle politiche sociali di Civita Castellana risponde e spiega i motivi della chiusura esclusivamente a difesa dei ragazzi che ne sono i fruitori, dei loro familiari e di tutti gli operatori.

In merito alle comunicazioni apparse sui media locali, relative alla mancata riapertura del Centro Rosa Merlini Frezza, imputabile al disinteresse dell’Assessorato alle Politiche Sociali, allo stesso Assessore responsabile, Carlo Angeletti, preme precisare alcune cose.

Civita Castellana

“Mi preme sottolineare – dichiara Angeletti in una nota – alcuni punti importanti da non sottovalutare. Innanzitutto si ribadisce che il servizio comunale del CSE è distinto dai servizi residenziali distrettuali “l’Abraccio di Arianna” e “Sergio Smargiassi”. Secondo poi ribadiamo che nei mesi di novembre e dicembre 2020, in qualità di Assessore alle Politiche Sociali, ho tenuto degli incontri presso la sede comunale. Proprio per confrontarmi e dialogare con il responsabile e gli operatori della cooperativa affidataria del servizio del centro diurno Rosa Merlini Frezza, per fare il punto della situazione e valutare un rientro graduale dell’utenza. Stabilendo che, non appena ci fosse stato un consistente abbassamento della curva dei contagi nella nostra città – si sarebbe immediatamente valutata la riapertura della struttura”.

“In virtù di queste ragioni – aggiunge Carlo Angeletti -, ci siamo dati appuntamento con gestori e operatori del CSE appena terminate le festività natalizie. Proprio per valutare il work in progress con dati alla mano e per verificare la presenza delle effettive condizioni favorevoli per la riapertura del centro diurno, data la particolarità e la delicatezza del servizio. Servizio che dovrà e potrà venire ripristinato e avvenire esclusivamente in totale sicurezza per i ragazzi che ne sono i fruitori, per i loro familiari e per tutti gli operatori”.

Infine, ha concluso l’assessore, “Tengo inoltre a precisare che l’obiettivo dell’Amministrazione Comunale è quello di potenziare questo importante servizio comunale mettendo in campo e studiando progettualità che mirino ad una progressiva prospettiva di integrazione e inclusione sociale dell’utenza del CSE con il contesto cittadino di Civita Castellana.

L’Assessore alle Politiche Sociali
Dott. Carlo Angeletti