Uscita della Lega, Marini: “Forza Italia continua con Nocchi fino alle elezioni per senso di responsabilità”

Gaetano Alaimo

NewTuscia – VITERBO – Crisi di fine anno in Provincia: nemmeno per sogno! Giulio Marini, consigliere provinciale ed ex presidente della Provincia (tra i tantissimi altri incarichi istituzionali sindaco, deputato, senatore ed attuale capogruppo al Comune di Viterbo), chiarisce la posizione di Forza Italia e commenta l’uscita dalla Lega e il ruolo di FdI a Palazzo Gentili.

“Forza Italia non ha modificato il suo atteggiamento costruttivo di marzo scorso – dice Marini – e continuerà ad avere questa condotta fino alla prossime elezioni in Provincia del settembre 2021. Altri gruppi politici hanno fatto scelte autonome senza che ci fosse nessuna decisione preventiva di coalizione”.

Quindi nessun dialogo apparente tra Lega e Forza Italia nella gestione politica interna al centrodestra. Come mai? E’ normale? Apparentemente no, almeno a polso, ma Marini azzera subito ogni dietrologia d’analisi politologica in vista delle prossime elezioni amministrative nel 2021. Per il Giulio “nazionale” esiste solo la responsabilità delle scelte prese a marzo nella “grosse koalition” targata Nocchi.

“Non vedo le motivazioni per cui bisognerebbe cambiare atteggiamento. Se abbiamo detto e fatto quelle scelte a marzo (in favore di un governo bipartisan della Provincia per gestire l’emergenza Coronavirus, ndr) oggi le motivazioni non sono cambiate”.

Ma i motivi della prosecuzione del governo di Forza Italia con il Pd ed il centrosinistra sono anche e soprattutto concreti.

“Nel Bilancio ci sono poste di estrema rilevanza dedicate alle scuole ed alle strade – continua Marini – credo sia opportuno discutere la nostra azione in un contesto più ampio e responsabile. Non c’è stato nessuno scontro tra i partiti del centrodestra, ognuna è libero di fare le proprie scelte. Lunedì notte si è riunito in videoconferenza il coordinamento provinciale di Forza Italia che, all’unanimità, ha dato la linea d’indirizzo di proseguire l’esperienza di governo attuale”.

Quindi gli azzurri continueranno a governare con il Pd, non ci sono dubbi. “Andremo avanti fino al settembre 2021 – conclude l’ex sindaco e presidente della Provincia di Viterbo – per realizzare i punti del lavoro previsti, quindi le elezioni naturali decideranno chi governerà Palazzo Gentili nel prossimo mandato”.