Forza Italia Montalto, il No al muro sul Fiora

NewTuscia – MONTALTO DI CASTRO Riceviamo e pubblichiamo.

A nome del circolo di Montalto di Castro e Pescia Romana il segretario Giovanni Corona interviene in merito alla vicenda dell’arginatura del fiume Fiora

“Da sempre siamo stati a favore della messa in sicurezza della marina da eventuali alluvioni, ma allo stesso tempo abbiamo combattuto e sostenuto il nostro fermo No alla realizzazione di un’arginatura con un muro che deturperà il paesaggio e allo stesso tempo metterà in ginocchio le attività che insistono nel tratto interessato.

Già nel febbraio 2014, quando il sindaco Sergio Caci propose un documento condiviso siglato da tutte le forze politiche e partiti di Montalto e Pescia (tranne il movimento 5 stelle), esprimemmo, – io in primis che al tempo ricoprivo solamente la carica di segretario politico – anche con il grande supporto del gruppo civico Obiettivo Comune, la nostra contrarietà a parte del progetto proponendo la realizzazione di paratie mobili su tutto il tratto terminale: dall’argine in terra alla foce. Dal canto suo, l’amministrazione comunale non si è mai discostata da questa idea ed ha più volte  dibattuto con la Regione Lazio per far sì che tutte le modifiche richieste fossero accolte dal presidente Zingaretti.

Addirittura in una riunione con la Regione, tenutasi nella sala consiliare, Sergio Caci propose di essere disposto ad utilizzare fondi comunali per arrivare alla modifica totale del progetto con previsione di paratie mobili, pur di eliminare il muro sul fiume.

Anche lo scorso mese di ottobre 2020 l’amministrazione comunale si è  nuovamente rivolta alla Regione chiedendo le modifiche all’alto muro in cemento armato con la contestuale tutela sia delle attività sulla sponda sinistra che di quella sulla destra del fiume. Ovviamente dopo pochi giorni e’ arrivato un ulteriore diniego alle proposte.

Ad oggi dunque, le richieste di modifiche sono state accolte solo in parte e Forza Italia intende continuare ad abbracciare con determinazione la battaglia per il no al muro sul Fiora, insieme a tutti coloro che vorranno combattere per questo importante obiettivo che permetterà alla marina di rimanere paesaggisticamente tutelata e allo stesso tempo in sicurezza dal pericolo di esondazioni.

Abbiamo già contattato alcuni cittadini che si stanno interessando alla vicenda e nei prossimi giorni apriremo un tavolo, sostenuti dal nostro Senatore Francesco Battistoni e dal commissario provinciale Andrea di Sorte.

Si tratta di una vicenda per la quale bisogna combattere tutti insieme, perché il bene di Montalto marina viene prima delle singole bandiere politiche di riferimento”.