Dolci di Natale tra tradizione e innovazione: ecco tutte le proposte dei maestri pasticceri della Tuscia

De Simone: “Scegliamo artigiano, scegliamo di vivere le feste con la qualità garantita da Confartigianato”

NewTuscia – VITERBO – Restrizioni, limitazioni, divieti. Il Natale 2020, in cui purtroppo l’emergenza Covid-19 ancora la fa da padrone, chiude un anno difficile e sarà certamente un po’ diverso da quelli a cui siamo sempre stati abituati. Ma lo spirito della festa non verrà comunque meno, e nonostante le tante difficoltà, non mancherà la volontà di festeggiare la nascita di Gesù con i propri cari e le proprie famiglie.

E cosa c’è di meglio per celebrare il Natale se non portare in tavola i dolci artigianali di qualità della nostra tradizione?

Mela, cannella e cubotto di cioccolato è la novità del panettone 2020 proposta dalla Pasticceria Lombardelli, realizzato insieme a tutta la produzione tradizionale, che comprende anche quello farcito al pistacchio o ai frutti di bosco. E poi il pandoro, il pangiallo e diversi tipi di torrone completano le eccellenze della maestria artigiana di Maurizio Lombardelli.

Vasto assortimento anche nei punti vendita della Pasticceria Casantini, che oltre alla produzione classica del panettone quest’anno propone, insieme alle varianti ormai note, quella ai tre cioccolati: fondente, al latte e bianco. E poi ancora disponibili il pandoro con burro senza lattosio, il pangiallo, i tozzetti e tutta la gamma classica dei torroni, anche in versione gluten free. Impossibile, poi, non visitare la Fabbrica del Cioccolato, dove l’atmosfera natalizia rende più belle le feste. Infine, i prodotti viterbesi dei maestri pasticceri Katia e Virginio Casantini quest’anno, nonostante il Covid, oltre che in Germania sono volati anche in Olanda, dove verranno commercializzati in un punto vendita di Amsterdam.

Offerta di panettoni ampliata anche alla Pasticceria Polozzi, che nel 2020 oltre ai grandi classici natalizi propone il panettone al cioccolato in cinque varianti differenti: con le scaglie di cioccolato extra fondente al 62 % di cacao, oppure con l’aggiunta di amarene, pera o albicocche. Ultimo della serie è quello fatto con un impasto totalmente al cioccolato, il panettone testa di moro, con un sapore molto intenso e unico, come assicura il maestro pasticcere Federico Rossi. Naturalmente è disponibile anche il panettone classico, intramontabile, e molto richiesto è anche il mandorlato con albicocche.

Spostandoci in provincia, originale e vasta è l’offerta del Panificio Fratelli Oddo a Graffignano, che propone il tradizionale panettone in molteplici varianti: classico, tartufone Oddo, mandorlato, solo uvetta, ai pistacchi, quattro stagioni, al cioccolato, tre cioccolati, cioccolato e arancia, cioccolato e cannella, cioccolato e pere, cioccolato con zenzero e limone, pesche e ananas, fragoline e frutti di bosco, cioccolato e fichi. C’è poi il particolarissimo “Vizio”, un panettone imbevuto con distillati di alta qualità che gli regalano un profumo ed un gusto inimitabili. Placido Oddo e i suoi fratelli propongono, inoltre, i sempre graditissimi tozzetti e, infine, l’originale Babà in barattolo, con la cottura realizzata direttamente nel recipiente di vetro che lo contiene, mantenendo così intatte ed inalterate tutte le caratteristiche di fragranza e gusto di questo dolce, disponibile nei gusti caffè, cioccolato e cannella alla sambuca.

Pronti al Caffè Roma Pasticceria di Soriano nel Cimino anche i panettoni della tradizione, proposti nei gusti cioccolato, classico, nocciola, pistacchio, frutti di bosco, fichi e cioccolato, crema di castagne e rum, amarena e cioccolato. Samuel Ferruzzi e la sua famiglia propongono anche buonissime e gustose decorazioni natalizie per l’albero o da condividere in famiglia.

“Sarà un Natale inedito, queste feste chiudono dodici mesi di estrema difficoltà e sofferenza per tutti noi – afferma Andrea De Simone, segretario provinciale di Confartigianato Imprese -. Vista l’amarezza del 2020, non neghiamoci anche il gusto di un buon prodotto artigianale della tradizione sulle nostre tavole: anche a Natale scegliamo artigiano, scegliamo la qualità, scegliamo di celebrare le feste con le diverse eccellenze dei maestri pasticceri di Confartigianato”.

Confartigianato imprese di Viterbo