60′ sagra dell’olivo di Canino digitalexperience

NewTuscia – CANINO – “Il futuro dell’olio passa attraverso un progetto integrato di valorizzazione e promozione che tiene conto del turismo del cibo e dell’olio , del ruolo strategico del paesaggio rurale ed olivicolo, dell’identità di un prodotto che diventa cultura e stile di vita, del marketing e dell’economia fino agli aspetti di educazione scolastica e formazione”.

E’ con queste basi ed obiettivi ,da tempo orientamento delle strategie politiche ed amministrative del Comune di Canino, che si dà il via alla 60’ Sagra dell’Olivo “digitalexperience”.

Un  format insolito per una sagra che conta 60 lustri ma rispettoso del periodo che stiamo vivendo, con regole imposte dalle normative in vigore e dai diversi DPCM.

Per l’occasione è stata implementata una pagina social oltre il profilo fb ed il sito istituzionale del Comune di Canino.

Dal book “sfogliami” alle riprese di TS2000TV si avvia il percorso” a spasso tra i frantoi della strada dell’Olio Dop Canino” con interviste alle aziende ed ai frantoiani circa la produzione, la trasformazione e la commercializzazione dell’olio EVO e DOP Canino .

Oltre agli 8 comuni dell’ambito, Canino, Montalto di Castro, Tuscania, Cellere, Tessennano, Arlena di Castro, Ischia di Castro e Farnese,la presenza dei soci privati rafforzano le linee guida dell’ associazione puntando a risultati che vedono la qualità come principale denominatore di un’ offerta territoriale.

In prima linea “la maratonina dell’olio dop Canino” che ha superato le 1000 iscrizioni per una corsa virtuale a sostegno della solidarietà.

Si inizia con un messaggio destinato ai giovani della comunità finalizzato ad un consumo consapevole e responsabile di extravergine

Una speciale intervista a 100 anni del Generale Dalla chiesa direttamente dal protagonista di quei tempi il maresciallo Selleri Amleto.

Un particolare collegamento con la scrittrice Roberta Mezzabarba arricchisce  l’offerta culturale di queste giornate di Sagra dell’Olivo social.

Le degustazioni di pane e olio, le famose bruschette, saranno oggetto di dirette fb, dal 5 all’8 dicembre nei bar e ristoranti locali.

E’ ancora l’olio, il prodotto principe, l’oro verde di una terra generosa a trainare una nuova modalità di comunicazione indirizzata a turisti attenti che amano raccontare esperienze in luoghi incantati dove tipicità, genuinità, bellezza e benessere rappresentano uno speciale unicum.

Lina Novelli