L’imperativo di Taurino: il gol perduto, bisogna reagire a un dato impietoso

NewTuscia – Viterbo. Taurino deve invertire un trend statistico negativo

Inizia la settimana che porterà alla trasferta di Castellammare contro la Juve Stabia, Sabato alle ore 15:00 (ebbene si, è stata spostata rispetto al primo orario fissato, quello delle 20:45).
Come sappiamo sulla panchina gialloblù non siederà più Agenore Maurizi, esonerato dopo la sciagurata sconfitta casalinga contro la Paganese. Al suo posto, farà il suo esordio Roberto Taurino, fresco di campionato vinto alla guida del Bitonto in serie D, ma soprattutto fresco di conferenza stampa di presentazione, avvenuta qualche giorno fa.
I difetti mostrati in questi due mesi e mezzo con la precedente gestione sono molteplici, bisognerà lavorare sodo.

C’è un dato che però va assolutamente (e velocemente) ribaltato : la mancanza di gol.
A proposito di questo, i numeri spiegano bene come sia stato senza dubbio il fardello più pesante per mister Maurizi, che lo hanno portato a racimolare soltanto 7 punti in 9 partite. E sono proprio 7 le reti fatte da Rossi e compagni. 
Dicevamo, a sottolineare come mister Taurino debba lavorare proprio sulla capacità dei suoi giocatori di rendersi pericolosi in zona gol, ci aiuta un analisi statistica che riguarda la squadra gialloblù dal suo ritorno in serie C, stagione 2016/17, in particolar modo in relazione alle reti segnate dopo 9 giornate, praticamente dopo 1/4 di campionato.

STAGIONE 16/17 

L’annata 2016/2017 è quella del ritorno nel calcio professionistico per la Viterbese. Ed è un ritorno da grande squadra.
Nelle prime 9 partite, i gialloblù segneranno 13 gol, che porteranno 19 punti (tre i pareggi per 0-0) e l’imbattibilità, poi interrotta alla decima giornata con la sconfitta di Piacenza. Sei i marcatori diversi. Vediamo insieme i match in questione :

1. Viterbese-Racing Roma 3-1 (Neglia x 2 , Celiento)
2. Viterbese-Prato 2-0 (Neglia , Diop)
3. Viterbese-Renate 3-0 (Marano x 3)
4. Lupa Roma-Viterbese 0-1 (Sforzini)
5. Viterbese-Pontedera 3-0 (Marano , Neglia x2)
6. Giana Erminio-Viterbese 1-1 (Cuffa)

STAGIONE 17/18 

Sotto il profilo realizzativo l’annata 17/18 è la migliore, grazie soprattutto al gioco spettacolare mostrato con mister Bertotto. La Viterbese segnerà ben 18 reti con 9 marcatori diversi. Soltanto contro il Monza si mancò l’appuntamento con il gol :

1. Viterbese-Prato 3-1 (Tortori x 2 , Vandeputte)
2. Arzachena-Viterbese 1-3 (Celiento x 2 , Baldassin)
3. Viterbese-Carrarese 4-3 (Jefferson x 2 , Cenciarelli , Bismark)
4. Pisa-Viterbese 2-1 (Razzitti)
5. Viterbese-Giana Erminio 2-3 (Cenciarelli , Jefferson)
6. Gavorrano-Viterbese 0-3 (Atanasov , Jefferson , Vandeputte)
7. Viterbese-Pro Piacenza 1-0 (Cenciarelli)
8. Piacenza-Viterbese 0-1 (Razzitti)

STAGIONE 18/19

La stagione 18/19 è travagliata per le note questioni di calendario che portarono il patron Camilli ad una protesta vibrante. La Viterbese partì infatti soltanto a Novembre, giocando quasi sempre 2 partite in 7 giorni e patendo questo aspetto. La squadra nelle prime 9 partite giocate segnò soltanto 8 reti (5 i marcatori), bottino comunque migliori delle 7 di questa stagione :

1. Viterbese-Sicula Leonzio 1-2 (Baldassin)
2. Viterbese-Bisceglie 4-0 (Pacilli x 2 , Bismark , Vandeputte)
3. Viterbese-Trapani 2-2 (Polidori x 2)
4. Viterbese-Potenza 1-0 (Baldassin)

STAGIONE 19/20 

Nella passata stagione i gialloblù partirono alla grande e dopo 9 partite erano già a quota 12 gol con 7 marcatori :

1. Viterbese-Paganese 2-1 (Antezza , Tounkara)
2. Bari-Viterbese 1-3 (Tounkara x 2 , Bezziccheri)
3. Viterbese-Picerno 1-2 (Tounkara)
4. Viterbese-Catanzaro 2-0 (Errico , Volpe)
5. Teramo-Viterbese 1-1 (Pacilli)
6. Viterbese-Vibonese 2-2 (Volpe , Molinaro)
7. Viterbese-Bisceglie 1-0 (Errico)

Come possiamo notare, questa stagione è stata la più povera delle precedenti sotto il profilo delle reti segnate. Urge dunque un rimedio, considerando 2 aspetti importanti : il primo riguarda le reti subite, “soltanto” 11, un numero sostanzialmente equilibrato e inferiore anche alla stagione 18/19 , il secondo riguarda i marcatori gialloblù che si contano abbondantemente sulle dita di una mano : Rossi, Tounkara e Baschirotto.

Baricentro alto, esterni pimpanti e inserimenti dei centrocampisti.
A mister Taurino il compito di non rendere questa frase una mera utopia, ma reale ed evidente.