Viterbo: manifestanti in piazza contro la chiusura delle palestre

NewTuscia – VITERBO – Anche Viterbo si aggiunge alle tante città che dal nord al sud di’Italia, stanno protestando in questi giorni contro il DPCM 24 ottobre di Giuseppe Conte.
In particolare, questa mattina alle ore 12, sono state le palestre viterbesi a scendere in Piazza del Comune, per rivendicare i propri diritti.

Portavoce delle palestre è Ugo Bertoli, che spiega come la protesta sia nata spontanenamente, per tutelare il mondo dello sport, senza essere legata ad alcun partito. La manifestazione si è svolta in maniera paficica, radunando circa un centinaio di persone.

Dalla parte di palestre, piscine e centri sportivi, anche il delegato allo sport del Comune di Viterbo, Matteo Achilli.

Lo sport è salute, viene ribadito dai manifestanti, e nelle palestre, l’attenzione alla sicurezza è prioritaria: l’impegno in termine di igiene e sanificazione, è stato fondamentale per i gestori durante i mesi post lockdown, che adesso si trovano nuovamente penalizzati.

Alle 12.30 è sceso il prefetto Giovanni Bruno, che ha espresso solidarietà e ha promesso che ha annunciato che porterà le richieste dei manifestanti al Governo.