Regione Lazio: Giunta approva strategia area interna Alta Tuscia – Antica città di Castro

SARTORE: “8.4 MILIONI DI EURO

PER POTENZIAMENTO SERVIZI ESSENZIALI E SVILUPPO LOCALE CON 26 PROGETTI”

NewTuscia – ROMA – La Giunta regionale ha approvato la Strategia dell’Area interna dell’Alta Tuscia- Antica Città di Castro nell’ambito della Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI), per un totale di 8 milioni e 470mila euro e 26 progetti che andranno a potenziare i servizi essenziali e lo sviluppo locale. Comincia adesso il lavoro di concertazione con i ministeri competenti e il Comune capofila, Tuscania, per arrivare alla sottoscrizione dell’Accordo di programma quadro che dà il via all’attuazione, come già avvenuto per l’Area prototipo, Valle di Comino.

Nello specifico, gli interventi proposti dall’Area Alta Tuscia-Antica Città di Castro riguardano sia il potenziamento dei servizi essenziali, trasporti, sanità e istruzione, che trovano copertura finanziaria sulla Legge di Stabilità nazionale per 3,76 milioni, sia interventi di valorizzazione del Geoparco degli Etruschi per il quale l’Area ha presentato la candidatura nel 2019 come sito UNESCO e che verranno finanziati con risorse regionali (ex Fondo Sviluppo e Coesione 2000-2006) per 4,71 milioni.

“Con l’approvazione della Strategia dell’Area interna Alta Tuscia – Antica Città di Castro –  ha commentato l’Assessore alla Programmazione economica, Bilancio e Patrimonio, Alessandra Sartore – aggiungiamo un altro tassello alla strategia delle Aree Interne che stiamo portando avanti con la collaborazione del Dipartimento per le Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri e delle altre Amministrazioni centrali competenti . Le risorse, nazionali e regionali, messe in campo per l’attuazione della strategia – conclude l’assessore – servono a migliorare la qualità della vita della popolazione dell’area, a combattere lo spopolamento del territorio, a ridare nuova linfa vitale alle attività culturali e attrazioni naturalistiche dell’Area”.