Cento anni di sogni e di sognatori: Gianni Rodari

NewTuscia – ROMA – 2020: non solo pandemia, ma anche ricorrenze centenarie, come quelle di Federico Fellini e Alberto Sordi. Si aggiunga il piemontese Gianni Rodari, maestro, giornalista, poeta, pedagogista, partigiano e unico scrittore italiano per l’infanzia a vincere nel 1970 il Premio Andersen.

Scomparso prematuramente a soli 60 anni, ha lasciato un patrimonio immenso, ancora attuale, e rappresenta con le sue  storie ironiche e divertenti il punto di riferimento di generazioni di bambini e maestri.

Per celebrarne la ricorrenza, la Famija Piemontéisa di Roma, con il patrocinio d’importanti istituzioni (come l’Unicef, le Biblioteche di Roma, l’ Associazione Culturale Pediatri, la rivista Andersen, ecc.) ha organizzato il 23 ottobre, alle 18, presso la Sala Unar in Via Aldrovandi 16/B la conferenza “Cento anni di sogni e di sognatori: Gianni Rodari”.

Introdurrà il tema Alessandra De Luca , funzionario dell’Istituzione Biblioteche di Roma e farà da moderatore Gianpiero Gamaleri, giornalista e accademico, già Consigliere d’Amministrazione Rai.

Questi i temi degli interventi e i rispettivi relatori:

  • “Rodari e il cinema”: Italo Spada, responsabile del Comitato per la Cinematografia dei Ragazzi e critico cinematografico;
  • “Un Sognatore tra i bambini: Rodari e il mondo della scuola”: Maddalena Caccavale Menza, giornalista, scrittrice e docente;
  • “Le filastrocche ambientaliste di Gianni Rodari”: Claudia Camicia, Presidente del Gruppo di Servizio della Letteratura Giovanile;
  • “Quel pediatra di Rodari”: Laura Reali, pediatra dell’ACP (Associazione Culturale Pediatri) e referente nazionale per la formazione

Nel corso della serata, saranno letti testi scelti di Gianni Rodari dagli attori Chiara Pavoni e Simone Burzotta con interventi musicali del Maestro Marco Cilona.

In conclusione, sarà proiettato il video della “Poverhouse” “La classe Y” e “L’otto di Marco Barletta” con la collaborazione di Michela Borsellini e Isabella Cacciabaudo.

L’ingresso è libero ma, in rispetto delle normative di prevenzione Anti-Covid, i posti sono limitati ed è necessario prenotare al più presto con un SMS o un WHATSAPP al 3495487626.

Un’occasione da non perdere!