NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo. Ieri pomeriggio verso le 17:30 circa è stato evitato un tentativo di evasione di un detenuto straniero, bosniaco di 31 anni, dall’ospedale Sandro Pertini proveniente dal NC Rebibbia Roma, con problematiche psichiatriche, che ha ha aggredito le due unità di polizia penitenziaria, ai quali sono state diagnosticate ad uno prognosi di giorni 03 ad altro di giorni 05, dopo averli presi a pugni.
Senza la professionalità del personale la tentata evasione si sarebbe potuta realizzare – occorre evidenziare la professionalità del personale operante che anche in questo caso ha dimostrato come sempre ,anche all’interno delle carceri, elevate capacità di intervento e senso di abnegazione.
Come più volte segnalato dalla Fns Cisl lazio ciò avviene perché resta sempre la stessa criticità che tali detenuti non devono stare in carcere ma in strutture ospedaliere idonee – non vigilati dalla penitenziaria, e qui che politica è assente cioè fa finta di nulla – come se il problema non esistesse.