La Sardegna come non l’hai mai vista: il turismo sostenibile e i Wwf Travel

NewTuscia – Rispetto al passato oggi le persone hanno una sensibilità molto più green, attenta alla natura e alla realtà che ci circonda. Sarà forse per questo motivo che negli ultimi anni c’è il trend di vacanze che non hanno come obiettivo solo quello di un mare cristallino e spiagge bianche, ma anche quello di trovare luoghi di interesse green, dove cioè è possibile visitare anche le bellezze naturali, i parchi, la fauna locale. Un luogo come la Sardegna, che conosciamo tutti per la bellezza del mare, ha in realtà un ampissimo ventaglio di offerta in questo senso e per questo è meta di moltissime vacanze WWF Travel.

I WWF Travel non sono altro che vacanze in luoghi dove si possono fare escursioni in parchi naturali e che propongono alloggi presso strutture che si trovano nel verde, dove preferibilmente l’approccio è ecologista. In queste vacanze viene di norma data la possibilità di essere seguiti da guide esperte, capaci di portare il visitatore in luoghi che pochi conoscono, lì dove si possono ammirare specie animali che altrimenti si potrebbero vedere solo in foto.

WWF Travel low cost: com’è possibile

È chiaro che l’acquisto di pacchetti veri e propri già strutturati, come è sempre stato, ha un costo superiore rispetto a costruire una vacanza fai da te, per questo sono sempre di più coloro che prendono in riferimento gli alloggi suggeriti e i punti d’interesse compresi nei tour, organizzando tutto autonomamente.

Trattandosi di una regione italiana di cui si conosce la lingua ed essendoci oggi uno strumento come internet a disposizione, è davvero un gioco da ragazzi e si risparmia moltissimo, pur godendo di una vacanza veramente fantastica.

Le cose da tenere in considerazione per risparmiare in particolare sono il fatto di alloggiare in un appartamento o una casa vacanze invece che in un resort e l’utilizzo del traghetto come mezzo di viaggio. Il resort di fatto non vale davvero la pena perché trascorrere lungo tempo in piscina o comunque sempre nella stessa spiaggia, trovandosi in un luogo magnifico come la Sardegna è veramente un’eresia.

Con il traghetto, inoltre, è possibile viaggiare comodi, anche con il proprio veicolo, pagando poco: un grande vantaggio, anche per visitare poi l’isola in tranquillità. I traghetti per la Sardegna Grimaldi Lines sono sicuramente i più utilizzati dai turisti per gli ottimi servizi, la puntualità e le tante opzioni di viaggio proposte.

Qualche idea: i parchi naturali più belli

Il Parco Nazionale del Gennargentu e del Golfo di Orosei è sicuramente uno dei primi da citare, anche perché è il più grande dell’isola. La sua area montuosa si estende fra Nuoro ed Ogliastra e vanta paesaggi unici e suggestivi che vanno da spiagge splendide a falesie sul mare, a gran canyon, vallate grandissime, cime fra le più alte della Sardegna. Passando per valli, grotte, sorgenti, cavità marine, spiagge si possono vedere molte specie animali rare.

Il Parco Nazionale dell’Arcipelago della Maddalena è un vero e proprio paradiso geo marino, fatto di bellezze su terra e nel mare. Le spiagge granitiche si affacciano su un mare ricchissimo di bellezze ed hanno alle spalle un paesaggio roccioso che si staglia nella macchia verde incontaminata. Il Parco dell’Isola dell’Asinara, anch’esso comprendente una zona marina e una sulla terra, è una piccola perla di bellezza con specie rare sia floristiche che faunistiche. Qui gli amanti del trekking e delle camminate, nonché di immersioni e snorkeling, potranno davvero trascorrere giornate e giornate.

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21